Litigio in strada: per evitare il peggio si rifugia in chiesa durante un funerale

I militari dell’Aliquota Radiomobile sono intervenuti nella parrocchia di viale Lodi, poiché un tunisino, residente in Italia, è entrato in chiesa, in evidente stato di agitazione

Singolare episodio avvenuto giovedì pomeriggio a Riccione. I militari dell’Aliquota Radiomobile sono intervenuti nella parrocchia di viale Lodi, poiché un tunisino, residente in Italia, è entrato in chiesa, in evidente stato di agitazione, durante lo svolgimento di un funerale. Il tempestivo intervento dei militari ha permesso di riportare la calma, di allontanare l'extracomunitario dal luogo di culto ed accertare che lo stesso, allo scopo di sottrarsi ad un acceso diverbio insorto con un conoscente – temendo per la propria incolumità – aveva pensato di trovare rifugio in chiesa dove in quel momento peraltro si stavano svolgendo le esequie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento