Lo sgombero del campo nomadi abusivo regge appena 48 ore

Ennesima beffa degli zingari alle forze dell'ordine intervenute nel pomeriggio di sabato per allontanare le roulotte

Ha resistito appena 48 ore lo sgombero del campo nomadi abusivo nel parcheggio del centro commerciale "Le Befane" di Rimini. Dopo l'intervento della polizia Municipale e di Stato nel pomeriggio di sabato, con gli agenti che avevano provveduto a far allontanare le roulotte nell'area di sosta, gli zingari sono tornati nuovamente al loro posto con tutte le masserizie del caso già nella giornata di martedì. Una situazione di degrado più volte denunciata e che, puntualmente, si ripete a cadenza settimanale. La decina di roulotte, infatti, appena le forze dell'ordine si allontanano torna invariabilmente a colonizzare l'area di sosta davanti all'uscita del cinema invadendo ogni angolo con masserizie, barbecue improvvisati e anche galline che razzolano tranquillamente. "Rimini è divenata la loro città di accoglienza - tuona il consigliere comunale della Lega, Matteo Zoccarato. - Quest'anno è stata una vera e propria invasione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento