Lo spacciatore del parco finisce nella rete dei carabinieri

Arrestato in flagranza un giovane pusher riminese trovato in possesso di 80 grammi di marijuana e tutto l'occorrente per confezionare le dosi

Nella serata di mercoledì i carabinieri sono intervenuti a San Giuliano, nel parco Briolini, dove da tempo era stato segnalato uno strano giro di giovani. Ipotizzando che ci potesse essere uno spaccio di stupefacenti, i militari dell'Arma hanno iniziato a ispezionare la zono fino a quando un giovane pusher è finito nella loro rete. Ad essere arrestato in flagranza è stato un 19enne riminese. Il giovane, individuato nell'area verde a confabulare con altri ragazzi, è stato pedinato fino a casa. Bloccato e perquisito nelle sue disponbilità sono stati trovati 80 grammi di marijuana, bilancini di precisione e tutto il materiale per confezionare le dosi. Portato in caserma, nella mattinata di giovedì è stato processato per direttissima. Il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha disposto la scarcerazione del 19enne, in quanto incensurato, in attesa della prossima udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento