Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Lo spacciatore viaggia in monopattino e lo usa come arma contro i carabinieri

Fermato per un controllo il giovane ha scagliato il mezzo elettrico contro le divise nel tentativo di fuggire ma è stato bloccato e ammanettato

Arresto movimento per i carabinieri della Compagnia di Rimini che, nella notte tra venerdì e sabato, sono riusciti a mettere la manette a uno spacciatore dopo un violento parapiglia. I militari dell'Arma, nell'ambito dei controlli a Marina Centro, avevano notato un giovane sospetto che si aggirava sui viali del mare a bordo di un monopattino e avevano deciso di fermarlo per identificarlo. Alla vista delle divise, però, il malvivente ha iniziato a dare in escandescenza lanciando il mezzo elettrico addosso ai carabinieri per poi tentare la fuga a piedi. Nonostante uno dei militari sia rimasto lievemente ferito, è scattato l'inseguimento che ha permesso di arrestare un 20enne albanese già noto alle forze dell'ordine. Ammanettato e perquisito, nelle tasche del ragazzo sono spuntate 13 dosi di cocaina che gli sono valse l'arresto per spaccio. Processato per direttissima sabato mattina, il 20enne ha patteggiato 1 anno, 2 mesi e 20 giorni di reclusione con la sospensione della pena.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo spacciatore viaggia in monopattino e lo usa come arma contro i carabinieri

RiminiToday è in caricamento