rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Una location moderna e di ultima generazione, al Colosseo il nuovo Centro Autismo diventa realtà

Ogni anno il Centro Autismo esegue diagnosi ed effettua trattamenti specifici a circa 700 minori, mentre sono circa 125 i bambini presi in carico annualmente dal Crieev

Al Colosseo di Rimini sono stati inaugurati i nuovi spazi che già da qualche tempo ospitano il Centro Autismo e il Centro di Riabilitazione Integrata Età Evolutiva - Crieev dell’Azienda Usl della Romagna, in precedenza ubicati presso la struttura ‘I Tigli’. La nuova sede - che si estende su una superficie di 930 metri quadrati distribuiti su due piani completamente riqualificati grazie al lavoro di tecnici e sanitari e la collaborazione dell’associazione Rimini Autismo - è dotata di spazi più ampi e facilmente accessibili. Il trasferimento al Colosseo, slittato nel tempo a causa del perdurare della pandemia Covid, nasce dall'esigenza di dare una nuova e più appropriata collocazione alle attività di diagnosi e cura dell’autismo e dei disturbi dei neurosviluppo e migliorare l’accesso al servizio da parte piccoli pazienti e delle loro famiglie, consentendo inoltre di unificare parte delle attività di Neuropsichiatria Infantile già presenti al secondo piano dell’edificio.

I Servizi già operativi

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di una porzione dell’edificio, in particolare una ala del piano terra scala A, dove c’è l’ingresso ai nuovi locali, ed una porzione al piano secondo collocato dalla scala A alla scala B dove hanno trovato nuova collocazione gli uffici e gli studi medici. I due piani, rispettivamente di 130 metri quadrati il piano terra e 800 metri quadrati il secondo piano, sono collegati tra loro da una scala e da un ascensore dedicati.

I lavori hanno previsto la riqualificazione degli ambienti interni, resi liberi dall’Agenzia delle Entrate che ha riorganizzato i servizi riducendo gli spazi in locazione, senza modifiche all’involucro esterno e senza interventi strutturali. Nel dettaglio l’intervento ha previsto la demolizione delle pareti esistenti in cartongesso e muratura per la creazione di nuove aperture e un riassetto interno delle partizioni dei locali; opere di demolizione dei pavimenti esistenti, la realizzazione di nuove pareti interne in cartongesso; la tinteggiatura di tutti i locali oltre alla posa di nuovi pavimenti, nuovi controsoffitti, nuove porte antincendio; la riqualificazione degli impianti meccanici, di climatizzazione e idrico-sanitario e degli impianti elettrici. Particolare attenzione è stata rivolta alla scelta degli arredi, delle finiture e dei colori, per creare un ambiente accogliente per i piccoli pazienti e le loro famiglie. Costo complessivo dell’intervento di ristrutturazione è stato di circa 400.000 euro (iva esclusa)

Ogni anno il Centro Autismo esegue diagnosi ed effettua trattamenti specifici a circa 700 minori, mentre sono circa 125 i bambini presi in carico annualmente dal Crieev - Centro di Riabilitazione Integrata Età Evolutiva che fornisce programmi terapeutico – riabilitativi individuali e di gruppo. Il sostegno ai pazienti e alle loro famiglie si avvale anche della preziosa attività dell’Associazione Rimini Autismo.

Così Raffaele Donini, assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna: “L'inaugurazione di questi spazi conferma l'impegno per assicurare la presa in carico sanitaria e sociosanitaria delle persone con disturbo dello spettro autistico. Lavoriamo per continuare a potenziare la rete dei servizi anche attraverso il coinvolgimento delle famiglie, della scuola e di tutti i soggetti che concorrono a favorire gli interventi in tutti i momenti di vita della persona. Poche settimana fa, come Regione, abbiamo approvato il Programma Regionale Integrato Autismo 2023-2027 (Pria), mettendo in campo  6,4 milioni di euro per il biennio 2022-2023, a cui si aggiungono 4,5 milioni di euro dal Ministero in virtù della legge del 2015 in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie e ulteriori 7,5 milioni dal Fondo per l’inclusione delle persone con disabilità, per un totale di circa 18 milioni di euro, a testimonianza di un impegno che continueremo a garantire con la massima determinazione”.

Jamil Sadegholvaad, sindaco di Rimini, e Kristian Gianfreda, assessore alle Politiche per la Salute del Comune di Rimini, nonché Presidente del Distretto socio-sanitario di Rimini: “Apriamo le porte di una struttura rinnovata, che cerca di accogliere in spazi il più confortevoli possibili i bimbi e i ragazzi con neurodivergenze, così che, una volta qui, possano sentirsi a casa, all’interno di un contesto non solo vicino alle loro necessità, ma anche caloroso, piacevole da vivere. Un polo a misura delle esigenze dei giovani pazienti e delle loro famiglie, che consente, in parallelo, di far dialogare meglio il personale medico e infermieristico grazie all’unificazione di un segmento delle attività di Neuropsichiatria Infantile. Quella di oggi è dunque un’inaugurazione che ci riempie davvero d’orgoglio, una risposta concreta a tante famiglie, frutto di un lavoro sinergico tra il Distretto, l’Azienda Usl della Romagna e i suoi operatori, la Regione Emilia-Romagna e soprattutto dell’Associazione Rimini Autismo, per l’insostituibile impegno con cui costruisce progetti e prospettive per i ragazzi con disturbo dello spettro autistico”.

Tiziano Carradori direttore generale Ausl Romagna: “In questa giornata speciale rivolgo un ringraziamento a tutti i colleghi che hanno prestato e continuano a prestare la loro opera in questa struttura, ma anche a chi rappresenta i destinatari di questo servizio, associazioni e genitori. Siamo sulla strada di dimostrare che per quanto alta possa essere la qualità della nostra sanità, possiamo migliorare ulteriormente”.

Alessandra Urbinati, presidente di Rimini Autismo: “Con grande soddisfazione oggi abbiamo inaugurato questi spazi così belli, che non sono solo luoghi di trattamento. Per noi il Centro Autismo è casa, qui le famiglie si incontrano, portano i loro figli, è un luogo vivo e vitale.  Rimini Autismo nasce in grande sinergia con il Centro Autismo ed è per questo che i nuovi spazi oggi inaugurati e a lungo attesi sono la dimostrazione della collaborazione e del lavoro che da sempre stiamo portando avanti insieme, per migliorare la qualità di vita delle persone e delle famiglie che vivono questa condizione. E’ quindi davvero bello e gratificante vedere realizzato questo progetto, felici di aver dato una mano alla creazione di un ambiente confortevole grazie anche alle opere realizzate dai nostri ragazzi”.

IMG_7388

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una location moderna e di ultima generazione, al Colosseo il nuovo Centro Autismo diventa realtà

RiminiToday è in caricamento