Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Long Covid: un programma riabilitativo post coronavirus

Il percorso messo a punto da RiminiTerme per aiutare chi ha ancora degli strascichi dopo aver superato la malattia

Il Covid può avere effetti a lungo termine. Il dato emerge da diverse evidenze scientifiche. Dopo quattro mesi il nuovo coronavirus SarsCov-2 può provocare diversi sintomi. Stanchezza e debolezza muscolare quelli finora documentati con maggiore frequenza (la media è di 6 pazienti su 10). Seguono disturbi del sonno, ansia e depressione. Queste condizioni costituiscono il quadro che identifica una vera e propria “Sindrome Post-COVID” che colpisce alcuni pazienti che sono risultati positivi all’infezione. Per rispondere a questa nuova esigenza RiminiTerme, la struttura termale dotata di servizi per il benessere e Poliambulatorio che sorge sulla spiaggia di Rimini, ha messo in campo un programma riabilitativo Post-Covid utilizzando i servizi e le diverse competenze già presenti nella struttura.

“Sentiamo sempre più spesso parlare di Sindrome post-Covid-19, ossia la persistenza nelle persone guarite di sintomi più o meno debilitanti anche dopo la fase acuta della malattia – spiega il dott. Franco Lamacchia, direttore sanitario di RiminiTerme - I sintomi principali che possono mantenersi dopo la fine della fase acuta e la negativizzazione dei test virologici riguardano prevalentemente l’apparato respiratorio (tosse, difficoltà respiratorie). Oltre a questi, tuttavia, possono manifestarsi anche sintomi generici. Molti pazienti possono accusare una persistente stanchezza, la cosiddetta astenia patologica, cioè non giustificata da attività, cefalea, malessere generale, debolezza muscolare”.

Ginnastica respiratoria con fisioterapista per il pieno recupero della funzionalità dell’apparato respiratorio, cure inalatorie con ventilazione polmonare come coadiuvante della ginnastica respiratoria, attività motoria terapeutica in acqua, supporto psicologico, consulenza dietistica e per gli agonisti valutazione cardiologica (visita, ECG, ECG da Sforzo, ECG dinamico, Ecocardiografia) per la ripresa della attività sportiva agonistica:  questi sono alcuni dei servizi presenti nella struttura che vanno a rispondere alle esigenze di coloro che sono guariti dal Covid.

“Chi ha avuto il Covid è bene che non sottovaluti i sintomi rimasti. Se nella fase acuta il virus colpisce principalmente l’apparato respiratorio e cardiovascolare – continua il dott. Lamacchia - nelle forme gravi, si è rivelato in grado di innescare processi infiammatori disseminati anche in altri apparati, dando luogo a forme di danno multiorgano diffuse. Persino disturbi lievi e localizzati, come la transitoria alterazione e perdita del gusto e dell’olfatto sono espressione della sua capacità di interessare, ad esempio,  anche singoli segmenti del nostro sistema nervoso”.

Il Presidente di Riminiterme Luca Ioli “Sin dall’inizio dell’epidemia ci siamo attivati per rendere la struttura in condizione di massima sicurezza ed essere pronti per ripartire.  E, ovviamente, per nostra natura abbiamo tutti i servizi necessari relativi ai disturbi che riguardano l’apparato respiratorio. Negli anni RiminiTerme è stata oggetto di una radicale trasformazione con servizi sia strettamente sanitari, che in generale legati al benessere della persona. La talassoterapia come metodo tradizionale, ma quanto mai attuale per prendersi  cura di sé”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Long Covid: un programma riabilitativo post coronavirus

RiminiToday è in caricamento