Cronaca

Luce sul Mare, la Cisl: "Non comprendiamo perché l’azienda abbia disdettato quell’accordo"

Dorella Lotti "Purtroppo l’esigenza di visibilità di qualche nuovo sindacato rischia di danneggiare i lavoratori precari stessi"

La FP Cisl Romagna, sindacato della Cisl, interviene sulla questione delle assunzioni presso la cooperativa del riminese Luce sul Mare dopo la presa di posizione del sindacato Usb e la replica della dirigenza della casa di cura riminese. “La vicenda è molto semplice – afferma Dorella Lotti della FP Cisl – nel 2013 noi e le rappresentanze dei lavoratori abbiamo firmato un accordo con la cooperativa di riabilitazione Luce sul Mare per non lasciare a casa il personale a tempo determinato e permettere la stabilizzazione progressiva  dei lavoratori precari. Infatti dopo quell’accordo sono state assunte 28 persone che avevano lavorato  con contratti a termine. Inoltre l’accordo è stato votato in assemblea all’unanimità da tutti i dipendenti con contratti precari, a testimonianza che le decisioni sono state prese insieme al personale interessato alla vicenda e che l’unità dei lavoratori  ha portato dei risultati concreti. Certo i problemi non mancano in Luce sul Mare infatti non comprendiamo perché l’azienda abbia disdettato quell’accordo e proceduto arbitrariamente a stabilizzare 10 persone senza rispettare la graduatoria come invece era stabilito proprio nell’intesa sindacale. Purtroppo l’esigenza di visibilità di qualche nuovo sindacato rischia di danneggiare i lavoratori precari stessi e per questo abbiamo chiesto insieme alla Cgil un incontro con l’azienda perché è urgente trovare soluzioni di assunzioni eque per il personale precario.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luce sul Mare, la Cisl: "Non comprendiamo perché l’azienda abbia disdettato quell’accordo"

RiminiToday è in caricamento