rotate-mobile
Cronaca Centro / Piazza Malatesta

“Luci spente”: Castel Sismondo al buio per richiamare l’attenzione sui rincari delle bollette

L'amministrazione ha staccato l'interruttore del monumento riminese per 30 minuti per accendere l’attenzione del Governo

Giovedì sera per circa mezz’ora Castel Sismondo è rimasto al buio come atto di sensibilizzazione contro il rincaro dei costi dell’energia. Rimini, insieme a circa 3mila comuni in tutta Italia, ha così aderito alla campagna lanciata da Anci "Luci spente", spegnendo l’illuminazione di un monumento simbolo della città. Trenta minuti di buio per accendere l’attenzione del Governo sul ‘caro bollette’ e le pesanti conseguenze che questi aumenti rischiano di avere su famiglie, imprese, enti locali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Luci spente”: Castel Sismondo al buio per richiamare l’attenzione sui rincari delle bollette

RiminiToday è in caricamento