Lutto alle Ceramiche del Conca, si è spento Enzo Donald Mularoni

L'imprenditore sammarinese ha fondato aziende sia nella Repubblica di San Marino che in Italia e nel mondo

Si è spento, dopo una lunga malattia, Enzo Donald Mularoni lo storico patron di Ceramiche del Conca. L'imprenditore 64enne è deceduto verso mezzogiorno di venerdì nel reparto di Medicina Interna dell'Ospedale di Stato di San Marino. Enzo Donald Mularoni era nato il 9 settembre 1952 a Detroit, negli Stati Uniti, dove la famiglia sammarinese era emigrata. Nel 1960 era rientrato sul Titano dove aveva conseguito la maturità classica nel 1971 per poi laurearsi nel 1977 in Ingegneria Civile Edile con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi di Bologna. Nello stesso anno aveva iniziato a collaborare con il padre nell’azienda di famiglia, operante in campo edile, e nel 1979 fondato insieme ai familiari la Ceramica del Conca.

L'azienda è stata tra le prime aziende del settore ceramico a credere nella monocottura smaltata su gres ceramico bianco, così come fu fra le prime ad impiegare la tecnologia del gres porcellanato, diventando azienda di riferimento del settore ed operando con determinazione valide scelte impiantistiche in momenti di generale incertezza in campo tecnico. Oggi l’azienda è internazionalmente nota per la qualità delle sue piastrelle, la bontà del servizio, la capacità di innovazione ed il design di cui è portatrice.  Nei primi anni ottanta Ceramiche del Conca si integra con Ceramica Faetano per formare un gruppo che col tempo si espande ulteriormente acquisendo il controllo di altre unità produttive e commerciali e divenendo un’importante realtà nel settore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mularoni occupava prevalentemente dell’attività commerciale del gruppo fino al 1992 quando, a seguito della morte del padre, è diventato Presidente di Ceramica Faetano e proseguito nell’attività volta al rafforzamento delle quote di mercato del gruppo. Dal 1991 era membro del Consiglio Direttivo di Assopiastrelle, prima con la Presidenza della Commissione per la Normazione Tecnica Internazionale e dal 2001 alla guida della Commissione per le Attività Promozionali e Fiere. Dal 1994 era consigliere direttivo dell’ANIS, di cui è stato Presidente nel triennio 1997-2000. E' stato Presidente dall’APSE, l’Agenzia per la Promozione e lo Sviluppo Economico Sammarinese, che poi è diventata Camera di Commercio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento