M5S: "Per il prato in plastica di Riccione usati fondi europei per l'ambiente"

Interrogazione della consigliera regionale del M5S, Raffaella Sensoli, sulla spesa effettuata dall'amministrazione comunale in occasione del "Green Park 2015"

Ammonterebbe a 46500 euro la spesa sostenuta dal Comune di Riccione per il noleggio del prato di erba sintetica con il quale, da Pasqua, è stato arredato viale Ceccarini. Una spesa che, secondo i grillini, è stata fatta con i fondi europei per la tutela dell'ambiente. A denunciare la situazione, con una interrogazione in Regione, è la consigliera pentastellata Raffaella Sensoli. “Ci chiediamo - chiede la Sensoli - se questo genere di acquisto sia compatibile con le finalità del POR FESR con cui è stato finanziato. Il Comune di Riccione ha utilizzato 46.500 euro per pagare il noleggio di un prato di erba sintetica che fa da tappeto allo shopping di un’area commerciale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con una determina del 18 aprile scorso il Comune ha deciso di spendere 46.500 euro per il noleggio di un prato sintetico da utilizzare in questa iniziativa – spiega la consigliera Sensoli – facendo ricadere la spesa nell’asse 4 dei fondi POR FESR che però dovrebbero essere destinati ad iniziative per la ‘valorizzazione e qualificazione del patrimonio culturale e ambientale’. Ci chiediamo a questo punto che cosa abbia a che fare con la tutela ambientale l’acquisto di un prato in erba sintetica. Per questo abbiamo chiesto alla Giunta se sia al corrente di quanto accaduto a Riccione e se non voglia intraprendere delle azioni per salvaguardare il corretto utilizzo dei fondi europei. Noleggiare un prato di erba sintetica, pagarlo quasi 50mila euro, per un’iniziativa dallo spirito esclusivamente commerciale non è di certo un crimine – conclude Raffaella Sensoli - ma a nostro avviso si potevano utilizzare altre tipologie di fondi. Non di certo quelli destinati ad interventi ambientali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento