Frodi 'carosello': sequestrati beni per 37 milioni

Si chiama 'Machiavelli' l'operazione antifrode della Guardia di Finanza e dell'Agenzia delle dogane di Rimini, che ha portato a 27 indagati e al coinvolgimento di 25 società

Si chiama 'Machiavelli' l'operazione antifrode della Guardia di Finanza e dell'Agenzia delle dogane di Rimini, che ha portato a 27 indagati e al coinvolgimento di 25 società. Sono cinque le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalla Procura riminese, che ha anche disposto il sequestro per equivalenti 37,4 milioni di euro, pari all'accertata evasione dell'Iva attraverso l'utilizzo di società e aziende fittizie, italiane ed estere, intestate a prestanome.

Le accuse sono di associazione a delinquere, omessa dichiarazione, emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di documenti contabili. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, gli indagati avrebbero ricavato in modo illecito ingenti profitti da indebiti rimborsi e dal riconoscimento di inesistenti crediti di Iva, usando società commerciali che provvedevano a vendite e acquisti di merce secondo il sistema delle 'frodi carosello'.

Il sistema prevede il transito dei beni da ditte italiane a soggetti giuridici esteri e, in seguito, il passaggio a più aziende italiane, con lo scopo di interporre tra chi vende e l'effettivo destinatario finale, mentre le merci rientrano in Italia, una o più aziende fittizie. Tali società, chiamate anche 'cartiere', organizzate per non pagare l'Iva, abbattevano i prezzi imponibili delle merci dando così beneficio a tutti i partecipanti all'associazione.

Le indagini hanno toccato Rimini, San Marino, Milano, Reggio Emilia, Bologna, Perugia, Volterra, Latina, Aprilia, Roma, Ascoli Piceno, Pescara, Foggia, Cagliari, Reggio Calabria e Catania. Il tribunale, come richiesto dal sostituto procuratore Luca Bertuzzi, ha anche disposto il sequestro preventivo di beni equivalenti ai 37,4 milioni di euro evasi. Sequestrate 7 ditte, quote societarie di 47 società, e anche una trentina di auto, tra cui Bentley e Porsche. Recuperati fino ad ora circa 20 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento