Due maestre indagate per violenze nei confronti di un alunno di 7 anni

A denunciare le violenze alla Procura è stata la madre del piccolo secondo la quale il bambino avrebbe riportato anche un trauma cranico. Le due educatrici si difendono: "Quel ragazzino è affetto da sindrome ipercinetica"

E' un'accusa pesante quella che pende su due maestre elementari, una di Morciano e una di Verucchio, incolpate dalla mamma di un bambino di 7 anni di Santarcangelo di aver picchiato il figlio in aula. La vicenda inizia nell'ottobre del 2012 quando, secondo l'esposto presentato dalla madre del ragazzino, una delle due insegnanti avrebbe alzato le mani nei confronti del piccolo arrivando a graffiarlo con le unghie. Il secondo episodio, invece, ha avuto come protagonista l'altra maestra che avrebbe spintonato il bambino facendolo cadere a terra, e procurandogli un trauma cranico, per poi sculacciarlo. La madre, nella dettagliata denuncia sporta in Procura, ha riportato tutti i fatti che gli sono stati raccontati dal figlio e, a supporto di questi, ha presentato due referti del pronto soccorso che parlano di ferite al volto e alla testa riportate dal bambino.

Sulla base di quanto denunciato dalla donna, nel dicembre di quest'anno alle due insegnanti è arrivato l'avviso di conclusione delle indagini e l'iscrizione nel registro degli indagati, con l'accusa di abuso di mezzi di correzione, e l'avviso di conclusione delle indagini. Difese dagli avvocati Massimiliano Orrù, Alessandro Petrillo e Monica Rossi, le maestre parlano di uno scenario completamente diverso da quello raccontato da madre e figlio che, proprio quest'ultimo, avrebbe una fantasia eccessivamente sviluppata. Secondo le insegnanti, durante il periodo nel quale la magistratura indaga, avrebbe raccontato di un orco, riferendosi al padre, che lo avrebbe ferito, dopo averlo rimproverato, e la nonna la “strega” che lo avrebbe riempito di parolacce e insulti​. Toccherà quindi alla magistratura fare maggiore luce su questo caso spinoso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento