rotate-mobile
Cronaca

La "maga di Viserba" finisce in carcere

E' accusata di aver truffato almeno quindici persone, molte della quali riminesi. La Guardia di Finanza ha arrestato martedì mattina M.D.P., pugliese di 48 anni, meglio nota come la “maga di Viserba”

E' accusata di aver truffato almeno quindici persone, molte della quali riminesi. La Guardia di Finanza ha arrestato martedì mattina, in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, M.D.P., pugliese di 48 anni, meglio nota come la “maga di Viserba”. La donna, residente a Modena, è accusata di truffa aggravata. L'ordine di cattura è stato firmato dal giudice per le indagini preliminari di Rimini Sonia Pasini su richiesta del sostituto procuratore Gemma Gualdi.

Indagato anche marito, un ufficiale dell'accademia militare, per truffa. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la 48enne spiegava ai suoi clienti di aver ereditato dalla nonna dei poteri che gli consentivano di predire il futuro. Chi si  rivolgeva alla donna versava anche somme di denaro per acquistare delle candele divine. Le indagini si sono concentrate tra il 2006 al 2011. In un conto corrente congiunto avrebbero accumulato 170mila euro.

La donna è stata portata nel carcere di Modena. Il fascicolo è stato trasmesso alla Finanza di Modena per gli accertamenti fiscali, poiché la donna ha evaso anche l'Iva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "maga di Viserba" finisce in carcere

RiminiToday è in caricamento