Maltempo, scatta il piano anti-neve mentre prosegue la conta dei danni

Dopo le forti piogge allagato lo scantinato del Museo di Rimini, allerta per il forte gelo dei prossimi giorni

Riunione questa mattina, convocata dal sindaco Andrea Gnassi, tra tutti i tecnici comunali e le società di servizio, dedicata agli interventi e alla gestione del maltempo e dell’ondata di gelo di questo e dei prossimi giorni. Si è svolto lunedì mattina infatti in Residenza comunale l’incontro operativo dell’Unità di intervento per pianificare le prossime azioni per fronteggiare le perturbazioni in arrivo nonché definire la rete di collegamenti che possa permettere alle diverse parti della macchina comunale di agire in maniera sinergica e coordinata Col sindaco Andrea Gnassi, gli assessori Anna Montini e Jamil Sadegholvaad, i responsabili della Polizia municipale, dei Lavori pubblici, della Protezione civile, del settore scuola, nonché della società Anthea. L’unità di intervento è convocata in via permanente dalla giornata di giovedì 22 febbraio e per tutte le giornate successive che hanno visto cadere sul territorio riminese fino 150 mm d’acqua, innalzando fiumi al livello di guardia e mettendo sotto stress la rete idrica cittadina e consorziale.

La quantità idrica caduta ha innalzato sensibilmente anche il livello delle falde acquifere. Non a caso i tecnici di Anthea sono al lavoro dalla giornata di sabato nell’ala nord del Museo civico dove, a causa del’ingrossamento della falda acquifera Sacramora, si sono formati accumuli di acqua in alcune parti sotterranee della Galleria. La situazione dovrebbe tornare ala normalità nelle prossime ore. Sempre a proposito degli strascichi delle giornate di pioggia e del brusco calo termico del fine settimana, a causa di un guasto alla centrale termica, quest’oggi non è stato possibile svolgere attività didattica presso la scuola elementare ‘Boschetti Alberti’. I tecnici di Anthea hanno ripristinato gli impianti già nella tarda mattinata odierna. La scuola domani, martedì 27 febbraio, riaprirà regolarmente.

Sul fronte della funzionalità della rete idrica il Sindaco di Rimini incontrerà già da mercoledì 28 i responsabili di Hera per fare il punto sulla situazione della rete cittadina, anche alla luce di alcune problematicità emerse (l’esempio di Viserba). Peraltro nei giorni scorsi si è messa in evidenza di una criticità sui fossi del reticolo idrografico minore in capo ai privati che non hanno provveduto ai lavori richiesti in base al nuovo regolamento sulla gestione dei suoli a prevenzione del rischio idrogeologico e a tutela del territorio in vigore dal maggio 2016 che individua le modalità di corretta manutenzione dei fossi privati stabilendo anche sanzioni per i soggetti che risultassero inadempienti.

===> Segue

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento