Cronaca

Maltrattamenti al delfinario, confermata la condanna per il direttore ma assolta la veterinaria

La Corte d’Appello bolognese ha confermato la condanna del Direttore del Delfinario di Rimini, assolta invece la veterinaria

La Terza Sezione Penale della Corte d’Appello di Bologna ha in parte confermato la sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Rimini ad aprile 2019, sui presunti maltrattamenti all'interno del delfinario di Rimini. Il tribunale riminese aveva condannato il Direttore e la Veterinaria del delfinario rispettivamente a 6 e 4 mesi di reclusione. La Corte d’Appello bolognese ha confermato la condanna del Direttore del Delfinario di Rimini per maltrattamenti di animali. E' arrivata invece l'assoluzione per la veterinaria, e la Lav (Lega anti vivisezione) in una nota parla di: “decisione clamorosa, valuteremo attentamente il ricorso in Cassazione". “La conferma sia pure parziale della sentenza e soprattutto della confisca degli animali da parte della Corte d’Appello, rappresenta un ulteriore capitolo positivo nella difesa dei diritti degli animali” dichiara Andrea Casini, Responsabile LAV per gli Animali Esotici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti al delfinario, confermata la condanna per il direttore ma assolta la veterinaria

RiminiToday è in caricamento