rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Arriva in Italia e scopre che il compagno ha un'amante, donna massacrata di botte dall'uomo

Il gip ha disposto nei confronti dell'aggressore il divieto di avvicinamento dopo una serie di episodi che hanno visto la vittima finire in ospedale per le percosse

Era arrivata in Italia con l'intenzione di ricongiungersi al suo compagno, dal quale aveva avuto due figli, ma nel frattempo il ragazzo aveva allacciato una nuova relazione e aveva così trasformato la vita di lei in un incubo fatto di percosse, umiliazioni e minacce di morte tanto che nei confronti di un peruviano 28enne il Gip del Tribunale di Rimini ha disposto il divieto di avvicinamento alla donna. La vittima, lo scorso mese di ottobre, era arrivata a Rimini per tornare insieme al ragazzo ma fin da subito le cose non erano andate per il verso giusto. Il peruviano, infatti, aveva allacciato una relazione con un'altra determinando nella compagna uno stato di ansia a causa delle continue prevaricazioni che in una vera e propria escalation si sono fatte sempre più pesanti. Dopo nemmeno un mese dall'arrivo di lei, la vittima era stata minacciata di percosse e accusata di cercare altri uomini. Passati pochi giorni da questo episodio, il 28enne si era nuovamente scatenato tanto da costringere la compagna terrorizzata a scappare in strada dove era stata soccorsa da alcuni automobilisti che avevano chiamato la polizia di Stato. Solo l'intervento di una pattuglia delle Volanti aveva scongiurato il peggio.

In seguito a questo, la ragazza aveva deciso di troncare il rapporto col compagno che anche a causa della continua assunzione di cocaina si faceva ogni giorno più violento. "Se non vuoi stare con me ti ammazzo, ti taglio la faccia" le aveva urlato l'uomo per poi aggredirla fisicamente con una serie di pugni tanto da costringerla a ricorrere alle cure del pronto soccorso da dove era stata poi dimessa con una prognosi di 6 giorni. Dopo questa aggressione la vittima aveva deciso di chiedere aiuto e si era rivolta alla Questura per denunciare il 28enne. Ne era emersa una storia di abusi che andava avanti fin dal 2014 quando la coppia viveva in Perù. In quell'anno l'uomo era stato arrestato e, dopo aver scontato una pena di 6 anni, nel 2020 era arrivato in Italia dove lei lo aveva raggiunto l'anno successivo. Il ricongiungimento, però, si era rivelato particolarmente burrascoso e il comportamento del compagno non era assolutamente cambiato tanto che dopo un anno di soprusi alla fine la vittima aveva deciso di denunciarlo per maltrattamenti in famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva in Italia e scopre che il compagno ha un'amante, donna massacrata di botte dall'uomo

RiminiToday è in caricamento