Cronaca

Maltrattava l’ex convivente, per un 59enne scatta il divieto di avvicinamento

Eseguita dai carabinieri di Cattolica l'ordinanza del gip che impone all'uomo di non avvicinarsi più alla vittima delle sue ripetute molestie

Nella mattinata di martedì i carabinieri della Tenenza di Cattolica hanno eseguito un'ordinanza, emessa dal gip del Tribunale di Rimini, che impone il divieto di avvicinamento all'ex convivente da parte di un 59enne cattolichino. Il provvedimento arriva dopo che, lo scorso mese di giugno, la vittima si era rivolta ai carabinieri a causa dei comportamenti vessatori dell'uomo che, da oltre 4 anni, continuava a molestare la donna arrivando a minacciarla di morte. Le indagini dell'Arma hanno permesso di accertare che il 59enne, nonostante il rapporto fosse oramai interrotto, metteva in atto tutta una serie di comportamenti per provocare alla compagna gravi sofferenze psichiche sottoponendola, anche, a un regime di vita umiliante e dolorosamente vessatorio. In particolare, secondo quanto scoperto dai carabinieri, il comportamento dell’uomo aveva determinato una pesante interferenza della vita privata dell'ex con una serie di minacce e pedinamenti che hanno minato la tranquillità della donna, prostrandola psicologicamente e causandole un grave stato di ansia. Una situazione che non è cambiata nemmeno quando la donna ha deciso di lasciare il cattolichino il quale ha iniziato a tempestare la sua vittima di telefonate e sms per convincerla a riallacciare il rapporto minacciandola, allo stesso tempo, di ritorsioni fisiche se l'ex non avesse accettato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattava l’ex convivente, per un 59enne scatta il divieto di avvicinamento

RiminiToday è in caricamento