menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mangiano la pizza e scappano. L'ultimo della fila paga per tutti

Hanno pensato bene di mangiare a scrocco 4 ragazzi, che, nella tarda serata di lunedì, dopo aver consumato la cena in una pizzeria di Via Vespucci, uno alla volta si sono allontanati con l’intento di non pagare il conto

Hanno pensato bene di mangiare a scrocco 4 ragazzi, che, nella tarda serata di lunedì, dopo aver consumato la cena in una pizzeria di Via Vespucci, uno alla volta si sono allontanati con l’intento di non pagare il conto. La titolare, che si è accorta di quanto stava accadendo, ha subito allertato i carabinieri che, immediatamente giunti sul posto, hanno acciuffato l’ultimo “furbetto”. Si tratta di un napoletano 22 enne che non aveva ancora fatto in tempo a scappare.  La serata gli è costata cara: il giovane ha dovuto metter mano al portafogli, pagando il conto per 4 persone dichiarando di “non conoscere gli altri tre”.

FINALE DI VACANZA MOVIMENTATO - Nel primo pomeriggio di lunedì i Carabinieri sono dovuti intervenire in Via Regina Elena, dove un turista barese - un 73enne già noto alle forze dell'ordine - ha minacciato il personale di un albergo. L'uomo non voleva ancora lasciare la camera, nonostante avrebbe dovuto farlo entro le ore 10. Il manigoldo, addirittura, con molta violenza aveva sbattuto “in faccia” la porta all’addetta alle pulizie, che più volte l’aveva invitato ad uscire, procurandole lievi lesioni a due dita della mano destra. I carabinieri, sono riusciti a far uscire l’uomo che ha lasciato la città per fine vacanza. Quindi hanno invitato la donna a sporgere querela per le lesioni subite.

PRONTO SOCCORSO - Gli uomini dell'Arma inoltre sono dovuti intervenire al pronto soccorso per la presenza di un uomo andato in escandescenza e fuori controllo, già noto agli operanti per simili comportamenti quasi quotidiani. I militari, nel tentativo di calmare l’uomo, sono stati presi di mira dallo stesso, che ha scagliato loro contro un sedile in alluminio preso nella sala d’aspetto. Bloccato e portato presso gli uffici della caserma, è stato denunciato per resistenza, lesioni a Pubblico Ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento