Cronaca

Maniaco sul treno filma le parti intime delle passeggere

Le vittime si sono insospettite dal comportamento dell'uomo che armeggiava col cellulare, intervenuto un carabiniere libero dal servizio che ha allertato la Polfer

Momenti agitati sul treno partito da Milano diretto ad Ancona dove, durante il viaggio, è stato scoperto un maniaco sessuale che filmava di nascosto le parti intime delle passeggere. Secondo quanto ricostruito ad accorgersi delle strane manovre dell'uomo, un 63enne milanese, sono state due ragazze insospettite dal fatto che il passeggero continuasse ad armeggiare con cellulare infilandolo sotto al tavolino per poi puntare l'obiettivo sulle gambe della donna di fronte a lui. Le giovani, vista l'insistenza del guardone, sono intervenute per allertare la malcapitata finita nel mirino del maniaco e ne è nato un acceso alterco. Le urla hanno richiamato l'attenzione di un carabiniere che, libero dal servizio, viaggiava sullo stesso vagone. Il militare dell'Arma, quindi, oltre a tenere d'occhio il 63enne ha chiesto l'intervento degli agenti della Polfer e quando il treno si è fermato a Rimini il personale della polizia di stato è salito a bordo per verificare la situazione.

Da un controllo del cellulare del maniaco sono spuntati diversi filmati che riprendevano le parti intime della 33enne di fronte a lui. Nonostante le proteste il 63enne, che ha continuato a professarsi innocente, è stato fatto scendere mentre la vittima e le testimoni sono state identificate e invitate a sporgere denuncia una volta arrivate a destinazione. Sentito il pubblico ministero di turno, l’uomo è stato denunciato per molestie e violazione della privacy e il cellullare contenente le immagini sequestrato al fine di esaminare attentamente il suo contenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maniaco sul treno filma le parti intime delle passeggere

RiminiToday è in caricamento