"Vivere in un mondo più pulito": anche a Rimini la Marcia Globale per il Clima

La Marcia Globale per il Clima, promossa dalla community online avaaz.org e dall’organizzazione 350.org, si preannuncia come la più grande manifestazione per il clima di sempre

A fine mese, nonostante i terribili fatti della settimana scorsa, partirà a Parigi la Cop21, il vertice Onu sui cambiamenti climatici. Da molti considerato come il vertice più importante della storia contemporanea, dopo oltre 20 anni di negoziati punta a dare un contributo decisivo alla più grande sfida dell’era moderna: la lotta ai cambiamenti climatici. L’obiettivo è quello raggiungere un accordo universale, vincolante e ambizioso in base al quale tutti i paesi del mondo riducano le proprie emissioni di gas climalteranti, CO2 in primis, passando in maniera definitiva ad un sistema energetico basato su efficienza e sul 100% di energie rinnovabili.

"Per questo - annuncia Stefano Parmeggiani, del comitato organizzatore Marcia Globale per il Clima Rimini -. alla vigilia dell’inaugurazione del vertice, il 29 novembre, tutte le piazze del mondo si riempiranno di manifestazioni pacifiche, colorate e piene di speranza, in cui “sarà l’intera specie umana a chiedere ai propri rappresentanti di assicurare il proprio diritto a sopravvivere, nell’unico angolo di Universo dove questo ad oggi sia possibile”. La Marcia Globale per il Clima, promossa dalla community online avaaz.org e dall’organizzazione 350.org, si preannuncia come la più grande manifestazione per il clima di sempre".  

"Anche Rimini non è da meno - afferma Parmeggiani -. L'appuntamento è per domenica 29 novembre alle 15 in piazza Ferrari, da dove una decina di cittadini volontari, assieme a soggetti dell’ambientalismo quali Sos Adriatico, Legambiente Onlus, Greenpeace Italia e WWF Italia, marceranno in corteo per le vie del centro durante e sensibilizzeranno il pubblico su di una questione di primaria importanza, eppure ancora sottovalutata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Anche alla luce dei recenti attacchi terroristici di Parigi, dove la manifestazione principale è stata annullata per ovvi motivi di ordine pubblico, è importante che in tutto il resto del mondo ci si riunisca per marciare uniti e senza paura verso il futuro che vogliamo - conclude -. Un futuro più pulito e più giusto, senza dipendenza da quel petrolio che mette ogni giorno di più a rischio la sicurezza dei nostri territori non solo contribuendo ai cambiamenti climatici in atto, ma anche finanziando regimi dittatoriali e terroristici. Il futuro dell’energia deve essere pulito, rinnovabile e democratico, cioè disponibile a tutti, come il sole”, dicono gli organizzatori". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento