Mare inquinato, scatta l'ordinanza per il divieto di balneazione

Dai rilievi effettuati e calendarizzati da Arpae è infatti risultato uno sforamento dei parametri previsti, confermato dai campionamenti svolti autonomamente e regolarmente dai servizi comunali

L’amministrazione comunale questa mattina ha dovuto emettere un’ordinanza per il divieto di balneazione temporaneo in zona Marano sud. Dai rilievi effettuati e calendarizzati da Arpae è infatti risultato uno sforamento dei parametri previsti, confermato dai campionamenti svolti autonomamente e regolarmente dai servizi comunali, che hanno evidenziato un probabile problema nella zona a valle del depuratore, sotto il ponte di viale Portofino. Ai fini di individuare con precisione le cause e le anomalie che determinano l’alterazione dei valori delle acque e porre rimedio a queste irregolarità, l’amministrazione comunale ha immediatamente contattato i tecnici Hera per risolvere il più rapidamente possibile il problema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento