Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Riccione

Mare inquinato: tuffi vietati nella zona a sud del porto di Riccione

La decisione a seguito dei campionamenti effettuati da Arpae che ha raccolto dei dati non conformi ai parametri

Il Sindaco Renata Tosi ha firmato martedì mattina un’ordinanza di divieto temporaneo di balneazione a seguito dei campionamenti effettuati da Arpae lunedì 17 luglio nei pressi del porto canale e risultati non conformi ai parametri previsti. L’ordinanza, come richiesto dall’Ausl, è stata immediatamente emanata, mentre è stato subito messo in agenda per il 19 luglio un incontro con i privati e con i tecnici Hera per mettere in campo tutte le azioni positive e di miglioramento affinché si arrivi ad individuare le possibili concause e presenze anomale che determinano l’alterazione dei valori delle acque. 

Verrano inoltre effettuati dei prelievi in diversi punti del Rio Melo e, come detto nei giorni scorsi, avviati monitoraggi periodici per non lasciare nulla di intentato e sopratutto porre rimedio a queste irregolarità. “Dopo le mareggiate del fine settimana, senza che ci sia stata alcuna precipitazione -  sottolinea il Sindaco Renata Tosi - è stato riscontrato questo unico sforamento. Indipendentemente dell’entità di tale anomalia, intendiamo andare a fondo per risanare la situazione e porre rimedio a questa situazione che, se pur circoscritta, non deve incidere sulla qualità della balneazione nel nostro mare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare inquinato: tuffi vietati nella zona a sud del porto di Riccione

RiminiToday è in caricamento