menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A folle velocità sulla Marecchiese con l'auto rubata

Ricettazione e porto di armi o oggetti atti ad offendere. Sono le accuse che hanno spedito in carcere un marocchino di 28 anni, in Italia senza fissa dimora e con precedenti alle spalle

Ricettazione e porto di armi o oggetti atti ad offendere. Sono le accuse che hanno spedito in carcere un marocchino di 28 anni, in Italia senza fissa dimora e con precedenti alle spalle. I Carabinieri della Compagnia di Novafeltria, impegnati in un servizio di controllo del territorio, hanno notato nel cuore della nottata tra venerdì e sabato una “Peugeot 307” percorrere a velocità particolarmente sostenuta la Provinciale Marecchiese.


I militari si sono posti al suo inseguimento, fermando il conducente. Quest'ultimo si subito innervosito. Presto spiegato il motivo: l’autovettura era stata rubata, durante la medesima nottata a Bellaria Igea Marina ad un 21enne. L'extracomunitario aveva con se anche un coltello a serramanico con lama lunga 15 centimetri L’autovettura rubata, al termine dei rilievi, veniva restituita al legittimo proprietario. Il fermato, espletate le formalità di rito, è stato infine associato alla Casa Circondariale di Pesaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento