Marijuana "Made in China", il pusher arrestato con 400 grammi di erba

Fine settimana di controlli per i carabinieri del Comando Provinciale di Rimini, nei guai 11 automobilisti

Domenica di intensi controlli del territorio da aprte dei carabinieri del Comando Provinciale di Rimini che, tra la serata di ieri e la mattianta di lunedì, hanno arrestato uno spacciatore e denunciato 12 automobilisti pizzicati ubriachi al volante. A finire in manette è stato un cittadino cinese appena 18enne, residente a Rimini, finito nel mirino dei carabinieri della Stazione di Viserba. Il giovane pusher, al termine di una perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 400 grammi di marijuana e materiale per il confezionamento delle dosi. Ammanettato e portato in caserma, nella mattinata di lunedì è stato processato per direttissima. Il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha disposto gli arresti domiciliari in attesa della prossima udienza.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, hanno denunciato un tunisino poiché a seguito di controllo è risultato inottemperante all’obbligo di dimora nel comune di residenza (Verucchio), ed hanno anche denunciato 12 automobilisti sorpresi alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,80 gr/lt. I Carabinieri continueranno ad effettuare servizi di controllo straordinari specialmente nei week end al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento