Accusa malore in spiaggia: salvato dal bagnino con il defibrillatore

Salvataggio con il defibrillatore domenica pomeriggio in spiaggia. E' successo intorno alle 15.30 all'altezza dello stabilimento balneare numero 6 di Marina Centro

FOTO DI REPERTORIO

Salvataggio con il defibrillatore domenica pomeriggio in spiaggia. E' successo intorno alle 15.30 all'altezza dello stabilimento balneare numero 6 di Marina Centro. L'esito positivo dell'intervento è stato possibile principalmente grazie alla preparazione (abilitazione all'uso del defibrillatore semi-automatico) e professionalità del marinaio di salvataggio Matteo Morolli e soprattutto alla presenza di un dispositivo salvavita come il Dae.

L'intervento ribadisce come, lontano dai classici stereotipi, la professionalità dei Marinai di salvataggio della provincia di Rimini e l'utilizzo di moderni dispositivi possano fare la differenza tra la vita e la morte. L'introduzione dei defibrillatori semi-automatici nell'ordinanza balneare 2014 della Regione Emilia Romagna è una grande vittoria per la salvaguardia della vita a favore della quale soggetti attivamente impegnati quali, tra gli altri, RiminiCuore e l'Associazione Marinai di Salvataggio della Provincia di Rimini si battono incessantemente, ormai da anni, allo scopo di aumentare progressivamente gli standard di sicurezza lungo la nostra costa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento