rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Marito e moglie i predoni del centro commerciale, arrestati con la refurtiva

Oltre 400 euro di merce nascosta addosso, smascherati dal personale della vigilanza che ha allertato la polizia di Stato

L'atteggiamento di marito e moglie, entrambi albanesi di 48 e 43 anni, ha insospettito il personale della vigilanza del centro commerciale "I Malatesta" di Rimini che hanno iniziato a tenerli d'occhio. In particolare, il carrello della coppia era pieno di apparecchiature elettroniche prelevate dagli scaffali ma, a un certo punto, i due si sono appartati in una zona non coperta dalle telecamere per poi allontanarsi lasciando lo stesso carrello completamente vuoto. Continuando nel loro giro, a un certo punto la 43enne ha afferrato un caricabatterie portatile e, dopo averlo rimosso dalla sua confezione, lo ha nascosto in una capace borsa. E' stato a questo punto che la coppia si è presentata alle casse dova ha pagato solo un paio di bibite per poi cercare di allontanarsi in tutta fretta. Marito e moglie sono stati fermati e, scoperta tutta la merce rubata, è stato dato l'allarme che ha fatto intervenire sul posto una pattuglia della polizia di Stato. Gli agenti hanno bloccato gli albanesi e, da una perquisizione, è spuntata merce non pagata per circa 400 euro. Portati in Questura, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso. Processati per direttissima venerdì mattina, il giudice ha convalidato il fermo e li ha condannati a 8 mesi con la sospensione della pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marito e moglie i predoni del centro commerciale, arrestati con la refurtiva

RiminiToday è in caricamento