Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Massacra di botte la moglie e le punta una pistola addosso per avere dei soldi

La donna maltrattata dal marito e dal figlio minorenne che non perdeva occasione per minacciarla di morte, per la vittima oltre 10 anni di inferno

Si è concluso l'incubo per una 40enne straniera che, per oltre 10 anni, ha dovuto subìre le angherie del marito violento prima di trovare il coraggio di denunciarlo con l'uomo, un 48enne siciliano, che è stato condannato a 8 anni di reclusione e una multa di 9mila euro oltre alle pene accessorie e il risarcimento in sede civile dai giudici del Collegio del Tribunale di Rimini con il pubblico ministero Davide Ercolani che aveva chiesto una condanna a 10 anni. La coppia si era sposata nel 2004 ma, secondo quanto emerso, fin da subito il comportamento violento del marito aveva costretto la donna a una vita d'inferno anche a causa di una serie di arresti che lo avevano visto finire dietro le sbarre per reati legati alla droga e rapine. Nonostante la nascita di due figli, la situazione non era migliorata con la 40enne che ha sempre evitato di denunciare le violenze del marito nel tentativo di salvaguardare i bambini. I soprusi erano proseguiti in una vera e propria escalation quando, nel 2014, la donna aveva scoperto una relazione extraconiugale del marito e in quell'occasione gli aveva chiesto conto del tradimento. Per tutta risposta il 48enne l'aveva picchiata tanto da costringerla a ricorrere alle cure del pronto soccorso. 

Gli unici momenti di serenità per la vittima erano quando l'uomo si trovava in carcere ma, quando usciva, riprendevano i maltrattamenti tanto che in un'occasione il marito non aveva esitato a trascinarla sul terrazzo di casa per poi puntarle una pistola contro al petto pretendendo da lei del denaro. A questo si sommavano continui insulti e vessazioni che avvenivano anche davanti ai bambini. A causa della difficile situazione famigliare, il più grande ad appena 12 anni aveva iniziato ad assumere marijuana e sobillato dal padre anche lui aveva iniziato ad avere comportamenti ostili nei confronti della mamma. Nel corso del dibattimento è emerso che, in una occasione, il ragazzino aveva sottratto100 euro dal portafoglio della donna che lo aveva rimproverato. Un rimprovero che aveva scatenato la furia del 48enne nei confronti della moglie e, dopo averla trascinata per la casa, stava per iniziare a massacrarla di botte ma la 40enne era riuscita a divincolarsi e a fuggire in strada. L'uomo aveva poi minacciato la donna dicendole che "puoi anche chiamare i carabinieri che certamente mi porteranno dentro ma tuo figlio ti ammazzerà mentre dormi".

Solo nel 2021, in seguito a un ennesimo episodio di violenza, la donna aveva trovato il coraggio di denunciare la situazione anche perchè anche il figlio oramai era fuori controllo col ragazzino che la minacciava dicendole: "Sono peggio di papà, prima o poi dovrai chiudere gli occhi e io ti ammazzerò". In quella occasione una perquisizione domiciliare da parte dei carabinieri aveva permesso di scovare nell'appartamento 100 grammi di marijuana appartenenti al capofamiglia e al ragazzino ed entrambi erano stati portati in caserma. La donna, temendo che al loro ritorno la incolpassero di aver fatto la spia, aveva raccontato l'intera vicenda chiedendo di essere collocata presso una struttura protetta temendo per la sua incolumità. Oltre a questo, la signora aveva anche sporto denuncia e le indagini coordinate dal sostituto procuratore Davide Ercolani avevano portato il Tribunale dei Minori ad emettere un'ordinanza restrittiva nei confronti dell'uomo che non poteva avvicinarsi a meno di 600 metri dalla donna e dai bambini. Un provvedimento mai ottemperato dal 48enne il quale, inoltre, continuava a plagiare i figli spiegando loro che la madre era "un'infame" e che doveva essere punita. E' stato così che, nel giugno del 2021, visti i continui comportamenti dell'uomo e il non rispetto del divieto di avvicinamento il gip del Tribunale di Rimini aveva emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del marito violento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacra di botte la moglie e le punta una pistola addosso per avere dei soldi
RiminiToday è in caricamento