menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massaggi cinesi 'sospetti': multa al centro Shang Hai

A conclusione dell'ispezione dei locali, del controllo della documentazione amministrativa è scattata una sanzione amministrativa di 850 euro

Martedì e mercoledì i Carabinieri della Stazione di Bellaria, unitamente ai colleghi della Compagnia di Rimini, del Nas di Bologna, del Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro ed ai Vigili del Fuoco, hanno eseguito un mirato controllo al “Centro benessere massaggi cinesi Shanghai”, ubicato in piazza Falcone e Borsellino di Igea Marina. Nella struttura i militari hanno trovato 3 donne cinesi: la titolare della ditta, di 38 anni, e due sue collaboratrici, rispettivamente di 39 anni e 37 anni, tutte residenti a Verucchio.

Dopo un’accurata ispezione dei locali i Carabinieri hanno constatato che c’era un cliente (un ragazzo di San Muro Pascoli, di 30 anni) che stava ricevendo un massaggio da parte della collaboratrice 39 enne che però non era una massaggiatrice professionale ed in quel momento nel centro non era presente il direttore tecnico, cioè un soggetto con la qualifica di estetista che deve controllare l’esecuzione dei trattamenti estetici. Subito si provvedeva a contattare questa persona: una ragazza 32 di Savignano sul Rubicone col diploma di estetista ed un contratto di lavoro subordinato di direttore tecnico che dopo circa mezz’ora giungeva sul posto.


A conclusione dell’ispezione dei locali, del controllo della documentazione amministrativa è scattata una sanzione amministrativa di 850  euro, perché venivano esercitate prestazioni estetiche senza la presenza di personale qualificato ed è stato intimato alla titolare di predisporre il piano di evacuazione e di istallare gli estintori, così come prevede la normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento