Cronaca

Maxi colpo alle Befane: svaligiato il magazzino dell'Apple Store

Nuovamente nel mirino il negozio della casa di Cupertino, i malviventi hanno sfondato la porta con una vettura

Spaccata nella notte, al centro commerciale Le Befane, con i malviventi che hanno preso di mira il magazzino dell'Apple Store. Con lo stesso copione dell'ultimo colpo, messo a segno lo scorso 6 luglio, i malviventi hanno utilizzato una vettura come ariete per sfondare la porta del magazzino sul retro e, una volta dentro, hanno fatto incetta di Mac, iPhone e iPad caricandoli su un furgone per poi fuggire a tutta velocità con la refurtiva. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato e, al momento, le immagini delle telecamere a circuito chiuso sono al vaglio degli inquirenti per cercare elementi utili ad identificare gli autori. Secondo le prime indiscrezioni, l'ammontare del bottino sarebbe ingente. Dagli accertamenti è emerso che la banda, composta da 5 persone, è entrata in azione verso le 3.40 utilizzando una Bmw X5, rubata a Bologna, per sfondare la porta del magazzino. I malviventi hanno quindi iniziato a trasbordare le apparecchiature su un altro mezzo ma sono stati interrotti dall'arrivo della vigilanza e delle Volanti della polizia di Stato.

Abbandonato il suv nel parcheggio del centro commerciale, sono saliti su altre due auto con la refurtiva ma i ladri sono stati intercettati dalle "pantere" innescando così un folle inseguimento terminato quando, i malviventi, hanno speronato gli agenti, rimasti illesi, costringendoli ad abbandonare la rincorsa. Dai rilievi effettuati dalla squadra Mobile è emerso che per facilitarsi la fuga dopo il colpo, la banda ha posizione dei tronchi d'albero per evitare la chiusura dei cancelli del pacheggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi colpo alle Befane: svaligiato il magazzino dell'Apple Store

RiminiToday è in caricamento