Maxi controlli del territorio, i carabinieri scendono in strada nella notte delle streghe

Pattugliati tutti gli angoli della città, 4 le persone denunciate a piede libero dai militari dell'Arma

Notte di Halloween di lavoro per i carabinieri della Compagnia di Rimini che, in occasione della festività, hanno rafforzato i pattugliamenti in tutti gli angoli della città per garantire la sicurezza e il rispetto delle norme anti-contagio. Il bilancio dei militari dell'Arma ha visto 4 persone venire denunciate a piede libero, altre  85 controllate e 47 veicoli fermati con 8 infrazioni al Codice della Strada contestate ad altrettanti automobilisti. In particolare ad essere deferito all'autorità giudiziaria è stato un 23enne di Sassari, attualmente domiciliato a Rimini, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Il giovane, controllato in strada e trovato in possesso di alcune dosi di marijuana, è stato sottoposto a perquisizione domiciliare ove all’interno della camera da letto sono state rinvenute altre dosi dello stesso stupefacente, per un peso complessivo di circa 36 grammi. Stesso reato per una 22enne romena, domiciliata a Bellariva, fermata in strada e trovata in possesso di alcune dosi di eroina per un peso complessivo di 2 grammi. Dovrà rispondere di furto aggravato un 21enne originario di Milano, ma residente a Torre Pedrera, che ha preso di mira un ristorante per rubare. Il sistema d'allarme ha costretto il malvivente alla fuga ma, il giovane, è stato intercettato da una pattuglia dei carabinieri. due minorenni, in fine, sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di stupefacenti in quanto fermati a Borgo Marina sono stati trovati in possesso di una modica quantità di marijuana. Nel corso della serata i carabinieri hanno pattugliato costantemente la città per scoraggiare assembramenti e feste clandestine mentre, in centro storico, hanno operato fino a tarda notte richiamando i presenti all'uso della mascherina.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento