menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi-deficit al Fellini, Aeradria assicura: "Nel 2011 pareggio"

Il deficit dell'aeroporto di Rimini è cresciuto fino a diventare una voragine di 7,6 milioni di euro? Solo un fatto di prudenza e comunque annunciato a giugno. Nel 2011 si punta ad agguantare il pareggio

Il deficit dell'aeroporto di Rimini è cresciuto fino a diventare una voragine di 7,6 milioni di euro? Solo un fatto di prudenza e comunque annunciato a giugno. Nel 2011 si punta ad agguantare il pareggio. Sono i contenuti di una nota del Presidente di Aeradria Spa, la società di gestione dell'aeroporto Fellini di Rimini,  Massimo Masini.

Masini messe i panni del pompiere, sia a Rimini che ha Forlì: “Già in occasione dell’annuncio del “licenziamento” del Piano degli investimenti e di sviluppo 2011-2015 da parte del Consiglio di Amministrazione, con comunicato stampa ufficiale dello scorso 10 giugno 2011, erano state ben evidenziate alcune considerazioni relativamente al Bilancio 2010: per dare maggiore solidità e chiarezza alle previsioni economiche 2011-2015 del Piano richiamato, si era deciso di non ammortizzare negli anni futuri e quindi di spesare ulteriormente nello stesso Bilancio 2010 investimenti per altri 3.600.000 euro”.

Quindi ulteriori previsioni di spese: “La novità apportata dall’Assemblea dei Soci del 16 settembre, è stata quella di aggiungere alle voci di costo del Bilancio 2010 l’ulteriore importo complessivo di 1.435.000 euro, riguardante gli investimenti promozionali e marketing sul mercato russo, suscettibile di due diverse interpretazioni giuridico-finanziarie: l’una secondo la quale avrebbe riguardato il Bilancio 2011; l’altra secondo la quale doveva e poteva essere riportato a costo nel 2010 per maggiore prudenza amministrativa. L’Assemblea dei Soci ha scelto questa seconda strada, rafforzando detta prudenza amministrativa ed una maggiore e assoluta trasparenza dei dati di bilancio”.

Per Masini, il deficit salito a 7,6 milioni di euro deriva da una “decisione che rafforza la solidità e chiarezza delle previsioni economiche del Piano 2011-2015. A questo proposito si evidenzia che dopo oltre nove mesi di attività effettiva 2011 (gennaio-metà settembre) e alla luce di tutte le suddette voci di spesa regolate con il Bilancio 2010, i nuovi bilanci dal 2011-2012 andranno in pareggio e negli anni successivi in utile. Tutto ciò considerando anche che nel periodo 2006-2011 sono stati realizzati e sono in corso investimenti strutturali e di sviluppo traffico per circa 20 milioni di euro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento