rotate-mobile
Cronaca Riccione / Piazzale Azzarita

Maxi rissa tra ragazzini in spiaggia, uno colpito da un fendente alla gamba

I primi ad intervenire sulla battigia sono state le guardie giurate della Vigilar che hanno soccorso i feriti tra cui una ragazza colpita al volto da delle cinghiate

Maxi rissa, n ella notte tra venerdì e sabato, sulla spiaggia di Riccione nella quale sono rimaste ferite 4 persone tra cui una raggiunta da un fendente alla gamba. Il parapiglia si è scatenato verso le 4 tra i Bagni 113 e 115 nei pressi di piazzale Azzarita quando le guardie giurate della Vigilar sono intervenute su segnalazione della centrale operativa che aveva lanciato un allarme per la presenza di un gruppo di giovani che oltre a fare schiamazzi tirava delle bottiglie di vetro. Gli operatori sono accorsi sul posto e, in un primo momento, non hanno trovato riscontri ma poco dopo è corsa loro incontro una ragazza che chiedeva aiuto raccontando di essere stata presa a cinghiate sul volto e che all'altezza del Bagno 118 era in corso una rissa con una ventina di persone. Mentre gli addetti della sicurezza si spostavano verso la zona indicata, un secondo ferito si è fatto loro incontro. Questa volta era un ragazzino che presentava una brutta ferita all'altezza del femore e da cui usciva copiosamente sangue. Sono state le guardie giurate della Vigilar a prestare i primi soccorsi e ad applicare la giovane un laccio emostatico per frenare l’emorragia mentre, nel frattempo, hanno dato l'allarme ai carabinieri e al 118. Sul posto sono accorse le gazzelle dell'Arma, due ambulanze e l'auto medicalizzata coi sanitari che hanno provveduto a medicare 4 persone rimaste ferite compresi il ragazzo sanguinante e la ragazza presa a cinghiate. Nel frattempo i carabinieri hanno identificato i presenti e sono in corso gli accertamenti per ricostruire quanto accaduto sulla battigia.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti dell'Arma, nonostante le reticenze delle vittima, si tratta di un gruppo di 19enni tutti del milanese che dopo aver trascorso la notte nei locali della Perla Verde stavano rientrando verso l'albergo quando in spiaggia sarebbero stati insultati da un altro gruppo. Dagli insulti si sarebbe poi passato al faccia a faccia scatenando il putiferio. Il ferito, con il taglio alla coscia, ha riportato una prognosi di 20 giorni mentre degli altri feriti 2 sono stati medicati dall'ambulanza del 118 e hanno poi firmato per le dimissioni mentre sulla ragazza che ha raccontato di essere stata presa a cinghiate non sarebbero state trovate lesioni. Tutti e quattro non sono stati in grado di fornire ai carabinieri elementi utili per far riconoscere gli aggressori e, allo stesso tempo, non hanno voluto formalizzare una denuncia contro ignoti. Nonostante questo, proseguono le indagini dei militari dell'Arma per lesioni aggravate vista la natura delle ferite del più grave.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi rissa tra ragazzini in spiaggia, uno colpito da un fendente alla gamba

RiminiToday è in caricamento