menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi rissa tra abusivi in spiaggia: dopo il 'fuggi fuggi' ci scappano tre arresti

Maxi rissa in spiaggia, all'altezza degli stabilimenti balneari 136-137, nella zona di Rimini sud: una quarantina di persone, tutti venditori abusivi di nazionalità senegalese e cingalese, sono venuti alle mani

Maxi rissa in spiaggia, all'altezza degli stabilimenti balneari 136-137, nella zona di Rimini sud: una quarantina di persone, tutti venditori abusivi di nazionalità senegalese e cingalese, sono venuti alle mani per contendersi gli spazi sulla battigia dove esporre la mercanzia. Ad innescare la miccia sono stati un senegalese e un cingalese. Quando sono venuti alle mani sono arrivati i rispettivi connazionali in supporto delle due parti. Tra pugni e spintoni è volato anche qualche oggetto.

Il cingalese ha colpito il senegalese con uno stendino per appendere gli abiti, ferendolo ad un braccio. Il senegalese è stato portato in ospedale con una sospetta frattura, che poi si è rivelata solo una contusione guaribile in sette giorni. All'arrivo dei carabinieri è iniziato un fuggi fuggi generale. Alcuni venditori abusivi hanno iniziato a correre tra gli ombrelloni, creando panico tra i turisti che se ne stavano stesi al sole. Tre uomini, un cingalese e due senegalesi, sono stati arrestati dai carabinieri con le accuse di rissa aggravata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento