rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Maxi sequestro di beni al grossista di droga, sotto sigilli anche una villa con piscina

Al trafficante, coinvolto nell'operazione "No smoking", sono stati messi i sigilli a diversi immobili e veicoli di grossa cilindrata

Maxi sequestro dei carabinieri della Comando provinciale di Rimini che, su ordinanza del Gip, hanno messo sotto sequestro beni per circa 500mila euro riconducibili a un grossista di stupefacenti. L'uomo, un 43enne albanese, era già noto alle forze dell'ordine e implicato nell'operazione "No smoking" dello scorso marzo che aveva permesso di individuare un negozio di sigarette elettroniche diventato centrale dello spaccio con l'arresto di 7 persone. All'epoca i principali indagati erano stati due riminesi di 42 e 54 anni. Dalle indagini era emerso, precisano i carabinieri, “un rilevante” canale di rifornimento di droga, tra cui eroina e cocaina, gestito dal cittadino albanese, “capace di approvvigionare ampiamente la piazza di spaccio riminese”. Il gruppo, composto da cittadini italiani, dedito allo spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti nel capoluogo di Rimini, è stato smantellato. In particolare, dai servizi di osservazione e pedinamento si è compreso che i due indagati erano collegati a una persona posta ad un livello a loro superiore, un 44enne, il quale aveva trasformato il suo negozio di rivendita di prodotti per fumatori in un deposito e centro di smistamento di droga. 

Il proseguo dell'indagine ha visto gli inquirenti dell'Arma incentrarsi sull'albanese 43enne e, in particolare, sulla sua situazione patrimoniale riscontrando come a fronte di un reddito basso lui e la sua famiglia avessero un tenore di vita decisamente sproporzionato. Nella giornata del 17 novembre i militari dell’Arma hanno quindi provveduto a porre sotto sequestro una villa con 12 vani, un magazzino di 109 mq, un’autorimessa di 46 mq, una corte/dependance, una piscina con area a parte deputata a zona idromassaggio, 3 autovetture e 2 motocicli di grossa cilindrata, le disponibilità finanziarie esistenti su alcuni conti correnti e rapporti finanziari, per un valore complessivo di 500.000 euro circa, variamente intestate al prevenuto ed ai suoi familiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro di beni al grossista di droga, sotto sigilli anche una villa con piscina

RiminiToday è in caricamento