Cronaca

Meluzzi sospeso dall'ordine dei medici per le sue posizioni no vax

Lo psichiatra: "ho fatto una scelta consapevole quella di non vaccinarmi. Credo che l'Ordine, a cui sono iscritto da 41anni, credo abbia fatto quello che doveva fare"

Alessandro Meluzzi,  psichiatra e personaggio televisivo è stato sospeso dall'Ordine dei medici di Torino perchè non si è vaccinato contro il Covid. A confermarlo è lo stesso interessato che spiega: "ho fatto una scelta consapevole, quella di non vaccinarmi. Credo che l'Ordine, a cui sono iscritto da 41anni, abbia fatto quello che doveva fare sulla base delle normative vigenti. D'altra parte - aggiunge - sono cresciuto nella cultura di Socrate, le leggi della polis si rispettano qualsiasi cosa se ne pensi, quindi va bene così". E alla domanda se ci ha ripensato sulla vaccinazione, Meluzzi ha replicato: "assolutamente no, per il momento me ne guardo, le ragioni che mi hanno spinto a non farlo non le vedo ad oggi modificate".

Meluzzi, classe 1955, laureato in Medicina e Chirurgia a Torino, è da tempo considerato "medico dalle posizioni estremiste" sia sul vaccino sia sul green pass. Tanto da partecipare ad uno degli ultimi appuntamenti di piazza organizzati da Marco Liccione in piazza Castello. Un provvedimento che arriva a distanza di poche settimane da quello nei riguardi della dottoressa Silvana De Mari, altra esponente "no vax". Solamente pochi giorni fa, durante la trasmissione "Controcorrente", su Rete4, condotta da Veronica Gentili, ha parlato di "gestione poliziesca della pandemia".  La sospensione vieta a Meluzzi di “svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da Sars-CoV-2” e sarà in vigore almeno fino al 31 dicembre 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meluzzi sospeso dall'ordine dei medici per le sue posizioni no vax

RiminiToday è in caricamento