Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Mense scolastiche, a Santarcangelo monitorate per evitare gli sprechi

Avviata un’iniziativa per il monitoraggio, col censimento degli scarti a fine pasto, attuato in collaborazione con il nuovo gestore

In occasione della quinta Giornata nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare (5 febbraio), l’amministrazione comunale di Santarcangelo avvia un’iniziativa per il monitoraggio dello stesso nelle mense scolastiche cittadine.  Il punto di partenza per il contrasto agli sprechi alimentari è il censimento degli scarti a fine pasto, attuato in collaborazione con il nuovo gestore delle mense scolastiche: già dai primi giorni di febbraio, infatti, il personale addetto allo sporzionamento sta effettuando la rilevazione degli sprechi con un’apposita scheda. Questo consentirà all’amministrazione comunale di raccogliere una serie di dati quantitativi indispensabili per valutare un eventuale intervento nei prossimi anni, dando attuazione alla recente normativa contro lo spreco alimentare (legge 166 del 19 agosto 2016, “Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi”). “Dopo la Casa dell’Acqua e la Casa del Pulito – dichiara l’assessore ai Servizi scolastici e Qualità ambientale, Pamela Fussi – proseguiamo il nostro impegno contro gli sprechi. Non è un caso che sia proprio la ‘Rete dei Comuni a spreco zero’, alla quale abbiamo aderito lo scorso anno attraverso l’associazione Sprecozero.net, a promuovere la Giornata nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare. In questo modo – conclude l’assessore Fussi – poniamo le basi per un intervento futuro che potrà essere valutato sulla base dei dati concreti che raccoglieremo nelle mense scolastiche”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche, a Santarcangelo monitorate per evitare gli sprechi

RiminiToday è in caricamento