Mense scolastiche: pubblicato il bando per l’affidamento del servizio

Si tratta della gara per affidare il servizio di preparazione, confezionamento, consegna e somministrazione di pasti agli alunni ed al personale scolastico in 13 scuole primarie del Comune di Rimini

È stata pubblicata questa mattina sul sito del Comune di Rimini (https://www.comune.rimini.it/servizi/gare_appalti) il bando di gara per “l’affidamento del servizio di mensa scolastica nelle scuole primarie statali del Comune di Rimini. anni 2014 – 2017”. Si tratta della gara per affidare il servizio di preparazione, confezionamento, consegna e somministrazione di pasti agli alunni ed al personale scolastico in 13 scuole primarie del Comune di Rimini. Il numero complessivo stimato è di circa 212.200 pasti (di cui n. 201.525 per gli alunni e n. 10.675 per gli adulti - insegnanti e personale autorizzato) e, su base mensile, di circa 22.377 (di cui, in particolare, 21.213 per gli alunni e n. 1.124 per gli adulti). Numeri ovviamente indicativi che dipendendo dalla effettiva presenza dei bambini e dall’offerta formativa di ciascuna scuola. Le risorse dedicate saranno utilizzate solo per i pasti effettivamente consumati. Il valore complessivo del presente appalto per tutto il periodo di decorrenza previsto (tre anni scolastici) viene stimato in euro 3.692.307,69 al netto dell’IVA.

I menù saranno predisposti sulla base delle tabelle dietetiche elaborate dai professionisti dell’AUSL Romagna. I criteri richiesti dal bando sono improntati e attenti alla qualità complessiva del servizio; non solo dunque agli ingredienti e ai pasti (con l’inserimento di specifiche clausole per alimenti da agricoltura biologica e, importante, diete specifiche per chi soffre di particolare patologie certificate), ma a tutto il ciclo produttivo che comprende i luoghi di produzione (il centro cottura deve essere ubicato nel territorio del Comune di Rimini o immediatamente limitrofo), il trasporto (alimenti il trasporto deve avvenire mantenendo le temperature ottimali di conservazione e i mezzi vanno sanificati giornalmente), la somministrazione e lo smaltimento.  Attenzione primaria anche al sociale: è stata infatti inserita la clausola inerente l’inserimento lavorativo di una parte del personale utilizzato per persone in condizione di svantaggio (madri sole con figli minori a carico, ultracinquantenni che hanno perso il lavoro dal 2009 con minori a carico, ultracinquantacinquenni che hanno perso il lavoro dal 2009).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento