Mercati settimanali, Riccione incontra la categoria per la ripartenza del non-alimentare

L'assessore Raffaelli: “L'obiettivo è dare una risposta nell'immediato. Procederemo per gradi in modo da ripartire già venerdì dando sempre la priorità alla tutela della salute dei cittadini"

Si è tenuto lunedì pomeriggio un incontro tra il sindaco di Riccione, Renata Tosi, l'assessore alle Attività Economiche, Elena Raffaelli e le associazioni di categoria, Confesercenti, Confcommercio e Cna a proposito del riordino dei mercati, a partire già da quello di venerdì. La riorganizzazione si rende necessaria in seguito alla modifica delle norme sulla diffusione del Covid-19, che prevede la possibilità anche per i banchi non alimentari di poter essere presenti nell'area mercato, sempre con afflusso tale da evitare assembramenti e la tenuta di tutti presidi sanitari. Sul tavolo del confronto la necessità doverosa di garantire la tutela e la salute di tutti i cittadini pur con un graduale ritorno alla normalità.

Alla luce della riunione di questo pomeriggio si è deciso d'intesa con le categorie di proseguire con un accordo scritto in brevissimo tempo, utile già per il mercato di venerdì, che permetterà in via transitoria e temporanea quindi una sistemazione dei banchi tali da garantire la sicurezza di cittadini e operatori. "Stiamo lavorando per formalizzare un accordo scritto con le associazioni di categoria - ha spiegato l'assessore Elena Raffaelli - nel quale andremo ad individuare i passi necessari per tornare alla normalità dando prima di tutto una risposta nell'immediato. Prevediamo ad esempio un primo step per affrontare le problematiche adesso urgenti che come già individuato tra le parti si protrarrà non oltre il 30 settembre, e poi un secondo step che andrà a pianificare una riorganizzazione complessiva per riqualificare completamente l'area del mercato. Ci siamo quindi dati anche un calendario di incontri settimanali per programmare quello che sarà il mercato futuro".

Infine si segnala che il mercato di lunedì mattina a San Lorenzo si è svolto con la massima regolarità nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria. Si tratta di un mercato più contenuto e quindi facilmente programmabile, logisticamente già chiuso tra due viali con via d'uscita ed ingresso ben differenziate.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

  • Renzo Piano firma The Cube a Londra e l'edificio "parla" riminese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento