Mercatino dello spaccio al parco Murri, incastrati due pusher

Gli spacciatori sorpresi dai carabinieri mentre cedevano una dose di marijuana, nelle loro tasche trovati altri 7 grammi

Dopo diverse segnalazioni dei residenti, che parlavano di una fiorente attività di spaccio nel parco Murri a Miramare, i carabinieri di Rimini hanno organizzato una retata nella notte tra martedì e mercoledì. I militari dell'Arma, sia in unforme che in borghese, sono entrati in azione in viale regina Elena sorprendendo due senegalesi, da anni in Italia e già noti alle forze dell'ordine, che passavano un involucro sospetto a un connazionale. I tre sono stati bloccati e, per un 23enne e un 32enne, sono scattate le manette. Secondo quanto emerso, i due pusher avevano appena ceduto una dose da 1 grammo di marijuana per 20 euro e, la successiva perquisizione, ha permesso ai carabinieri di recuperare altri 7 grammi della stessa sostanza. Mentre l'acquirente è stato segnalato in Prefettura come assuntore, i due spacciatori sono stati arrestati e processati per direttissima mercoledì mattina. Al termine dell'udienza, il giudice ha disposto per il 23enne gli arresti domiciliari e, per il 32enne, la custodia cautelare in carcere in attesa della prossima udienza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento