rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Mercato coperto di via Battisti, in tanti all’inaugurazione della pescheria comunale rinnovata

Il sindaco Parma: “Il coraggio di cambiare seguendo i principi della Cittaslow”. L’assessore Donini: “La bellezza dei luoghi incontra la qualità delle imprese”

Si è svolta nel pomeriggio di lunedì 23 luglio)alla presenza di un numeroso gruppo di cittadini e famiglie l'inaugurazione del piccolo mercato coperto di via Battisti, dopo il rinnovamento della storica pescheria in seguito al bando promosso dall’amministrazione comunale per ampliare l’offerta di prodotti alimentari con tre nuovi posteggi. In apertura l’assessore allo Sviluppo economico Paola Donini ha ricordato il lungo percorso che ha portato l’amministrazione comunale a completare il rilancio del commercio all’interno dell’immobile di via Cesare Battisti, edificio storico di importante pregio architettonico. Dopo un bando per produttori ittici andato deserto, infatti, la scelta di assegnare i tre posteggi vacanti a commercianti del settore alimentare e produttori agricoli per un periodo sperimentale di due anni ha dato l’esito sperato. L’assessore ha quindi ringraziato gli imprenditori che hanno creduto in questo progetto, in cui la bellezza del luogo incontra la qualità delle imprese: Gabriella Biondi titolare di un’azienda agricola di Canonica che produce frutta e verdura biologica, William Lombardi in rappresentanza del salumificio di San Martino dei Mulini e Luca Ottaviani per l’azienda agricola Maloura di Savignano sul Rubicone (birra artigianale, vino, pane e prodotti da forno, marmellate e sottoli di produzione propria), che si aggiungono ai tre venditori di pesce rimasti (Antonella Bezi, Maria Grazia Pazzini e Daniela Rossi).
 
Il sindaco Alice Parma ha ricordato invece come via Cesare Battisti sia da sempre un luogo a vocazione commerciale, che tuttavia nel corso del tempo ha attraversato diverse fasi di cambiamento, in alcuni casi anche molto discusse. La scelta di pedonalizzare la via, ad esempio, fu al centro di un acceso confronto che coinvolse una larga fetta della cittadinanza, ma a distanza di diversi anni è possibile affermare che si sia trattato di una decisione lungimirante, che ha regalato a Santarcangelo una delle sue passeggiate più belle. Il coraggio di andare incontro al cambiamento senza perdere di vista le radici salde che caratterizzano la città è alla base della trasformazione della storica pescheria comunale in un piccolo mercato coperto, che consolida la sua vocazione commerciale traghettandola verso nuove prospettive. Vivere il centro di Santarcangelo a piedi per riabituarci ai negozi di vicinato e all’incontro non ci deve spaventare – ha in sostanza concluso il sindaco – anzi dev’essere uno stimolo per realizzare ancora di più i principi della Cittaslow.

Dopo il taglio del nastro, il pubblico ha potuto assaggiare le specialità offerte dai produttori prima del brindisi augurale, visitando la pescheria rinnovata a seguito dei lavori di riqualificazione eseguiti nello storico edificio. In particolare, sono stati portati a termine l’adeguamento degli impianti elettrico e idraulico, la verniciatura di cancelli e inferriate, l’imbiancatura dei banchi, il montaggio di zanzariere, pannelli in plexiglass satinato, immagini storiche della pescheria e insegne degli operatori economici, oltre al ripristino della targa commemorativa in marmo sulla facciata.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato coperto di via Battisti, in tanti all’inaugurazione della pescheria comunale rinnovata

RiminiToday è in caricamento