Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Oltre 3mila nascite nel 2013: torna a Rimini il "Mese delle Famiglie"

Un grande sforzo organizzativo che consta di più di 150 eventi, di 50 tra istituzioni, enti e associazioni coinvolti, un bacino di cittadini e famiglie che, solo nel 2013, è arrivato a toccare il numero di circa 800 presenze

Sono più di 73mila le famiglie residenti a Rimini, a loro, ma non solo, è dedicato il prossimo mese di ottobre, che sarà lo scenario dell'ottava edizione del “Mese delle Famiglie”, a cura del Centro per le Famiglie del Comune di Rimini. Un evento ormai consolidato che porta nel centro della Città, nelle piazze, nelle strade, nei parchi, un nuovo modo di intendere la genitorialità, la socialità, l'educazione e la cura dei nostri figli. Un grande sforzo organizzativo che consta di più di 150 eventi, di 50 tra istituzioni, enti e associazioni coinvolti, un bacino di cittadini e famiglie che, solo nel 2013, è arrivato a toccare il numero di circa 800 presenze.

L'edizione del 2014 è fortemente influenzata da  due anniversari di grande importanza per la città di Rimini, il bimillenario del “ponte di Tiberio” e la commemorazione dei dieci anni trascorsi dalla beatificazione di Alberto Marvelli (5 ottobre 2004 - 5 ottobre 2014). Due eventi che entrano a pieno titolo nei contenuti dell'edizione 2014 del mese delle famiglie, a partire dal tema di quest'anno, “Essere genitori oggi: educazione come ponte verso il cambiamento”. L’ottava edizione del Mese delle Famiglie vuole riflettere quindi sull’educazione come un possibile “ponte” verso il cambiamento: strumento di cultura, pace e sviluppo, forte e fragile insieme, che si preserva, nonostante gli attacchi e le insidie del tempo e della storia, quanto più viene riconosciuta nella sua importanza e nel suo valore.

Gli eventi e le iniziative proposte sono frutto del coordinamento dell’Assessorato alle Politiche della Famiglia e Città dei bambini e del Centro per le Famiglie, che quotidianamente sostengono e accompagnano cittadini e famiglie nei molteplici percorsi di transizione, crescita, cambiamento. Anche quest’anno, inoltre, il programma del “Mese delle Famiglie” vede la preziosa partecipazione di numerose associazioni di volontariato cittadine, presenza attiva e vitale, capace di costruire “ponti”, legami e relazioni fra le persone, così come tra cittadini ed istituzioni, utili alla realizzazione di quella coesione sociale di cui tutti abbiamo bisogno.

Eventi principali - Sono più di 150 gli eventi nel corposo programma del “Mese delle famiglie 2014”, che quest'anno occuperà non solo, come ormai da tradizione, il mese di ottobre, ma anche parte di settembre fino a novembre. Tra i più importanti va certamente sottolineata la “festa in piazza delle famiglie e della cittadinanza solidale” di domenica 12 ottobre, durante la quale verrà anche donato un attestato simbolico di cittadinanza da parte del Comune di Rimini ai figli di famiglie immigrate nati e cresciuti nella nostra comunità.

Gli open day dei reparti di neonatologia (domenica 16 novembre) e pediatria (sabato 8 novembre) dell'Ospedale Infermi di Rimini. Sabato  15 novembre, al teatro degli atti, lo spettacolo “Rosatina”, finanziato dalla Regione Emilia Romagna, un modo coinvolgente e creativo per riflettere sulle tematiche dell'infanzia e dell'educazione. Sabato 4 ottobre, la prima visione del documentario-film “Siamo fatti per il cielo. Una vita tutta di corsa” prodotto da Icaro Communication per il decimo anniversario dalla beatificazione di Alberto Marvelli.

Gli open day nei reparti dell'Ospedale Infermi di Rimini, in pediatria ( e in neonatologia (domenica 16 novembre). Il laboratorio sul leggere in famiglia ed in classe (mercoledì 8 settembre presso la sala del giudizio del museo della città). Giovedì 2 ottobre “Scuola, salute, benessere”, in collaborazione con l'Università di Bologna; il rendiconto delle sperimentazioni del progetto  sugli stili di vita sani svolti nelle scuole di Rimini.

I dati di sfondo - Nel reparto di “Ostetricia–Ginecologia” dell'Ospedale Infermi di Rimini hanno luogo, ogni anno, più di tremila parti (3.066 quelli del 2013), che coi parti gemellari fa superare i 3.100 nati. Il reparto si caratterizza per la gestione di gravidanze ad alto rischio e per le percentuali di cesarei molto contenute, in linea con le più recenti linee guida. L’Unità Operativa di “Pediatria” segue ogni anno circa 1.800 pazienti tra reparto e day-hospital ed ha al suo interno un Servizio di “Oncoematologia Pediatrica” per oltre diecimila giornate di ricovero l'anno. Un servizio di eccellenza che segue i piccoli pazienti dell’ambito geografico romagnolo oltre che quelli provenienti da fuori regione. La “Chirurgia Pediatrica” è in grado di intervenire per le patologie malformative presenti alla nascita o che si sviluppano successivamente, nonché a seguito di traumi. Il servizio, che segue anche pazienti provenienti dal resto della Romagna, effettua ogni anno circa mille interventi chirurgici di cui circa 150 ad alta complessità.

Solo nel 2013 l e adozioni sono state 14 e gli affidi 142 - “Un evento ormai consolidato – spiega Gloria Lisi, vice Sindaco del Comune di Rimini con delega alle politiche educative e della famiglia - che rappresenta anche simbolicamente il ruolo e l'importanza che per il Comune di Rimini rappresenta l'educazione e la cura dei nostri figli; tematiche letteralmente messe, per un mese, “al centro” della Città. Gli eventi e i momenti di incontro testimoniano concretamente un impegno forte a sostegno della genitorialità. Anche i numeri dei reparti di pediatria e neonatologia, come  quelli sugli affidi, evidenziano il valore, la qualità e la portata dei nostri servizi, che vengono ricercati ed utilizzati anche da fuori regione. Si tratta di eccellenze che siamo disposti a mettere a disposizione della nuova area vasta Romagna, dalla quale ci aspettiamo un sostegno ed una valorizzazione adeguati al valore che portiamo in dote.  I buoni risultati sono il frutto anche della compartecipazione di tutto un territorio, dalle Istituzioni locali all'Ausl, all'associazionismo, dall'università al volontariato di cittadini e genitori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 3mila nascite nel 2013: torna a Rimini il "Mese delle Famiglie"

RiminiToday è in caricamento