Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Messaggi hot alla sua studentessa, arrestato il docente dell'istituto riccionese

L'uomo è stato fermato dal personale della squadra Mobile nella mattinata di lunedì mentre si stava recando a scuola

È stato arrestato nella mattinata di martedì, mentre stava recandosi all'istituto superiore di Riccione dove insegnava, il docente accusato di atti sessuali con una studentessa 15enne. L'uomo, un 45enne di Pesaro, è stato bloccato dal personale della squadra Mobile di Rimini mentre stava andando a lavorare. Il giudice per le indagini preliminari, Vinicio Cantarini, ha firmato in mattinata l'ordinanza di custodia cautelare per il professore, arrestato dalla polizia di Stato con l'accusa di atti sessuali su minori. Il docente al momento è stato trasferito in carcere. Secondo quanto emerso, gli incontri a luci rosse tra i due sarebbero avvenuti anche all'interno della scuola e, gli amanti, sarebbero stati sorpresi in uno stanzino a scambiarsi effusioni e a toccarsi a vicenda. Tra i ragazzi ascoltati dagli inquirenti spunterebbe anche una "vecchia fiamma" del professore 45enne, sposato e con figli, indicata dai testimoni agli investigatori. La ragazzina, diventata nel frattempo maggiorenne, ha escluso categoricamente la storia che, comunque, sarebbe avvenuta quando lei aveva 16 anni e quindi, per la Legge, consenziente e fuori dall'ambito penale della violenza sessuale che scatta automaticamente al di sotto di quell'età. La stessa 15enne, al centro della vicenda scoppiata tra i banchi, continuerebbe a sostenere di non essere stata costretta ai rapporti col docente del quale è innamorata e che, la loro, era una normale relazione tra due persone che si amano. A svelare la tresca era stata la denuncia dei genitori degli alunni dell'istituto superiore dopo che erano stati scoperti alcuni file audio con richieste esplicite inviati alla ragazzina dal docente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messaggi hot alla sua studentessa, arrestato il docente dell'istituto riccionese

RiminiToday è in caricamento