menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Mi voglio suicidare", i Carabinieri salvano una giovane moldava

Mancavano un quarto d'ora alle 3 quando al 112 è arriva la richiesta d'intervento di una trentenne moldava, riferendo di essersi chiusa nel bagno dela sua abitazione per togliersi la vita

Sventato tentativo di suicidio nel cuore della nottata tra venerdì e sabato a Rimini. Mancavano un quarto d'ora alle 3 quando al 112 è arriva la richiesta d'intervento di una trentenne moldava, riferendo di essersi chiusa nel bagno dela sua abitazione per togliersi la vita. Il centralinista, mentre disponeva l'intervento di una pattuglia dell'Aliquota Radiomobile, ha cercato di dialogare con la donna per impedirle che potesse compiere l’insano gesto.

Giunti sul posto, i militari hanno trovato ad attenderli in strada il marito che era sconvolto e disperato. Gli uomini dell'Arma ed il personale dell’ambulanza sono riusciti la trentenne ad aprire la porta del bagno. Una volta rasserenata, è stata trasportata al pronto soccorso in quanto si era tagliata i polsi con una lametta. In ospedale è stata trattenuta nel reparto psichiatrico per le cure del caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento