Miki Biasion taglierà il nastro all’inaugurazione di RiminiOffRoad Show

Tutto pronto per l’appuntamento fieristico dedicato al pianeta fuoristrada in programma dal 21 al 23 aprile 2017

Sarà Miki Biasion a tagliare il nastro all’inaugurazione di RiminiOffRoad Show, l’appuntamento fieristico che IEG dedicherà al pianeta fuoristrada alla fiera di Rimini dal 21 al 23 aprile 2017. Il grande campione veneto è l’unico italiano ad essersi aggiudicato il campionato del mondo piloti rally e la sua presenza impreziosisce ulteriormente la kermesse che si svilupperà al quartiere riminese e sul territorio. Saranno tantissimi i fans che vorranno incontrarlo e insieme a lui ricordare due straordinarie vittorie. Biasion ha fatto suo l’iride conduttori due volte, nel 1988 e nel 1989, al volante delle formidabili Lancia Delta Integrale che hanno conquistato sei mondiali Costruttori rally consecutivi, dal 1987 al 1992. Miki Biasion sarà a ROR nella giornata di apertura, sia all’interno dell’area espositiva che negli spazi esterni dedicati ai test drive ed allo spettacolo delle esibizioni. E‘ in programma anche la sua partecipazione in mattinata alla presentazione del volume La Storia dei Rally (Giorgio Nada Editore), scritto dal giornalista Sergio Remondino.

Particolarmente significativa la presenza di Miki Biasion anche per onorare la memoria di Giuseppe ‘Pucci’ Grossi, pilota riminese scomparso nei mesi scorsi e al quale IEG vuole dedicare la prima edizione di ROR, alla quale proprio Grossi aveva dato un contributo nella fase progettuale. Ma torniamo a Miki Biasion. Il ‘piccolo grande uomo’ di Bassano del Grappa ha corso in gioventù nel motocross a livello regionale, per poi debuttare nei rally all’età di 20 anni, disputando gare regionali con le Opel Kadett Gte. Dopo aver fatto esperienza ed aver ottenuto i primi successi con le vetture tedesche, Biasion è stato ingaggiato dal Jolly Club, squadra satellite Lancia, e con le 037 del team milanese s’è laureato Campione Europeo e Campione Italiano nel 1983. Il doppio successo gli ha aperto le porte della squadra ufficiale Lancia-Martini, per la quale ha iniziato a gareggiare nel Campionato del Mondo, conquistando numerosi piazzamenti di rilievo e centrando la prima vittoria nel Rally d’Argentina 1986, con la Delta S4 Gruppo B.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 1987 è iniziata la folgorante carriera della Delta Gruppo A, con la quale Biasion ha ottenuto 15 delle sue 17 vittorie in gare di Campionato del Mondo e s’è fregiato dei titoli iridati Piloti 1988 e 1989. Dal 1992 al 1994 Biasion è stato pilota ufficiale Ford ed ha conquistato il successo nel Rally Acropoli ’93 con l’Escort Cosworth. Terminata la carriera nei rally tradizionali, Biasion s’è dedicato all’off road, partecipando ai rally-raid e disputando più volte la mitica Parigi-Dakar, prima con i camion poi con le auto. Con i truck dell’Iveco, Biasion ha conquistato due volte la Coppa del Mondo di categoria, nel 1998 e 1999, e vinto varie gare. Passato alle auto, Biasion ha “rischiato” di vincere la Parigi-Dakar nel 2003, quando s’è classificato secondo con la con Mitsubishi Pajero nonostante una penalizzazione di 10 ore per problemi tecnici. Tra le sue tante imprese c’è anche quella di aver portato in gara, alla Dakar nel 2006, la piccola Fiat Panda Pandakar. Oggi Miki Biasion partecipa sporadicamente a rally storici ed è testimonial nonché uomo immagine per aziende legate all’automobile e non solo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento