rotate-mobile
Cronaca

Minacce e danneggiamenti al Luna Park di San Gregorio, condannata famiglia di giostrai

Il motivo del contendere era nato nel 2016 quando il "rivale" aveva portato un gioco talmente simile al loro da rendere incompatibile la presenza in contemporanea di entrambi

Minacce: “Se metti in piedi quel gioco, ti spariamo in bocca”, e danneggiamenti, una pulsantiera presa a sprangate, sono il prologo dell'accesa rivalità tra due famiglie di giostrai che si è conclusa con una condanna per tre dei sei membri di un nucleo famigliare accusati a vario titolo di estorsione aggravata e danneggiamento. Il motivo del contendere era nato nel 2016, e andato avanti fino al 2018, nel luna park della Fiera di San Gregorio a Morciano quando gli imputati avrebbero preso di mira un giostraio rivale, ‘colpevole’ a loro dire di aver investito i propri soldi su un gioco talmente simile al loro che, in occasioni di feste e fiere, rendeva incompatibile la presenza in contemporanea di entrambi. Erano così iniziate le minacce, “Se ci provi ti mandiamo su una carrozzina”, che erano andate avanti per due anni fino a quando nel 2018 al luna park erano intervenuti i carabinieri che, allertati per i precedenti screzi tra le due famiglie, avevano evitato lo scontro fisico. In seguito alla querela presentata dalle vittime, l'intera famiglia, i cui componenti con età comprese tra i 28 e i 55 anni originari di Forlì, Novafeltria e Senigallia e assistiti dagli avvocati Piero Ippoliti, Monica Gabrielloni e Monica Castiglioni, sono finiti in Tribunale. Nella mattinata di martedì davanti al gup Benedetta Vitolo tre sono stati condannati con rito abbreviato, dua a 4 anni e uno a 3 anni e 6 mesi, altri due sono stati assolti e un altro è stato rinviato a giudizio davanti al Collegio. Gli li avrebbe danneggiati volutamente sfruttando un diritto di prelazione sulla postazione relativo a un’altra attrazione per poi invece montare quella identica alla loro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e danneggiamenti al Luna Park di San Gregorio, condannata famiglia di giostrai

RiminiToday è in caricamento