menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani e lavoro, il ministro Sacconi ad un convegno a Rimini

Sabato sarà Maurizio Sacconi, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, ad aprire i lavori del Convegno 'Prospettive del notariato: selezione, meritocrazia, deontologia e previdenza'

Sabato sarà Maurizio Sacconi, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, ad aprire i lavori del Convegno Prospettive del notariato: selezione, meritocrazia, deontologia e previdenza’ (Grand Hotel, P.co Federico Fellini, 1, ore 9-18.30), organizzato dall’Associazione Sindacale dei notai dell’Emilia-Romagna ‘Aldo Dalla Rovere’ in occasione della Festa dei Lustri 2011. Il Ministro del Lavoro interverrà sul tema ‘Orientare i giovani per un proficuo accesso alle professioni’.

Il Convegno di Rimini si propone di fare un ‘focus’ su temi cruciali quali meritocrazia, deontologia e previdenza, di stretta attualità in questi giorni in cui viene presentata la nuova manovra economica. L’Università, oggi, riesce a formare i giovani sufficientemente per entrare in campo? Di chi è la responsabilità di orientare i giovani nei meandri dei troppi corsi di laurea, spesso fucine di disoccupati? E la concorrenza nelle professioni intellettuali, si realizza meglio senza se­lezione di qualità? Cosa sta facendo il Notariato per mantenere alti la meritocrazia nell’acces­so alla professione ed il rispetto della deontologia nell’esercizio del mini­stero notarile? Si parla dei problemi delle casse previdenziali professionali: cosa bolle in pentola in politica e cosa sta facendo il Notariato? Di questi e di altri temi scottanti sabato prossimo a Rimini, sono chiamati a discutere illustri esponenti del mondo politico e giuridico.

Affronteremo temi quanto mai attuali, su cui verte anche la manovra economica all’esame del Parlamento: giovani, lavoro, pensioni – ha evidenziato il notaio Giorgia Manzini, Presidente dell’Associazione sindacale dei Notai Emilia-Romagna -. Con l’intervento di illustri esponenti del mondo politico e professionale, in primis del Ministro Sacconi, nonché del Sen. Maurizio Castro e dell’On. Giuliano Cazzola. Con l’obiettivo di far emergere spunti e proposte su come orientare i giovani nell’accesso alle professioni intellettuali, come migliorare i concorsi pubblici, in particolare quello notarile, affinchè non sia un percorso troppo lungo, accidentato ed aleatorio. Si legge spesso sui giornali della proposta di liberalizzare gli ordini professionali: ne analizzeremo vantaggi e svantaggi. E infine parleremo di pensioni, con particolare attenzione ai liberi professionisti e alle donne. Interverrà anche Confprofessioni, di cui Federnotai fa parte. Perché tutti possiamo dare un contributo in termini di idee, in un momento così cruciale per la storia italiana”.

Dopo l’intervento del Ministro Maurizio Sacconi, i lavori proseguono con il notaio Ignazio Leotta, presidente di Federnotai (titolo dell’intervento: Proposte di riforma del concorso notarile), il notaio Maria Luisa Cenni, consigliere nazionale del Consiglio Nazionale del Notariato (Iniziative del Consiglio Nazionale in tema di accesso e deontologia) e il notaio Marco Gori, presidente del Consiglio Notarile di Forlì-Rimini (La competenza deontologica del presidente del Consiglio notarile distrettuale).

A Chiudere la mattinata spetta al senatore Maurizio Castro, Membro della 11ª Commissione permanente (Lavoro, previdenza sociale) presso il Senato (Il notariato e le professioni tradizionali: un vettore della modernizzazione italiana dopo la grande crisi). Nel pomeriggio (ore 14.30) a riaprire i lavori tocca all’Onorevole Giuliano Cazzola, vicepresidente 11° Commissione (Lavoro pubblico e privato) presso la Camera dei Deputati (La previdenza dei liberi professionisti: problemi e prospettive). Seguono il notaio Paolo Pedrazzoli, Presidente della Cassa Nazionale del Notariato (Prospettive e tendenze della previdenza notarile), Massimo Magi, Presidente di Fondoprofessioni (Fondo Professioni: opportunità di crescita per gli studi professionali) e infine notaio Paolo Piccoli, già Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato (Il notariato che vorrei).

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento