Minorenne terribile, in preda ad alcol e droga picchia due ragazzini e devasta la caserma

E' stato necessario tutto il sangue freddo dei carabinieri della Compagnia di Novafeltria per riportare alla calma l'esagitato

Nonostante la sua giovane età, appena 15 anni, un ragazzino residente in Valmarecchia ha dato non poco filo da torcere ai carabinieri della Compagnia di Novafeltria che, solo grazie al loro sangue freddo, sono riusciti a riportarlo alla calma. I militari dell'Arma sono intervenuti verso le 2, nella notte tra domenica e lunedì, nella piazza del paese ha iniziato a provocare due coetanei per poi aggredirli con calci e pugni. La pattuglia, arrivata sul posto, non senza fatica è riuscita a bloccare il 15enne e a portarlo in caserma dove, probabilmente a causa di un mix di alcolici e stupefacenti, ha iniziato a dare in escandescenza scagliandosi con tutta la forza contro il portone di accesso, danneggiandolo seriamente, e contro i militari, urlando, tirando pugni e calci e minacciandoli di morte.

Nuovamente bloccato, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, finito sotto sequestro, ed è stato necessario l'intervento del 118 che, per diverse volte nel corso della notte, è dovuto correre in caserma per cercare di calmare il ragazzino il quale, a più riprese, prendeva a pugni e testate tutto quello che gli capitava a tiro. Nel frattempo, i due minori aggrediti dal 15enne sono stati visitati dai sanitari. Uno ha rifiutato le cure mentre, l'altro, è stato poi dimesso con una prognosi di 3 giorni ed entrambi valuteranno se querelare l'aggressore per lesioni personali. I carabinieri, durante la notte, hanno rintracciato il padre del ragazzino terribile ma questi, sprovvisto di un mezzo di trasporto per andarlo a recuperare, è riuscito a giungere in caserma solo alle 7 di lunedì.

Secondo quanto emerso, il 15enne era già noto alle forze dell'ordine per essere stato, recentemente, denunciato per reati contro il patrimonio e vivrebbe una situazione familiare difficile. Dei fatti avvenuti nella notte, essendo il ragazzino minorenne, i militari dell'Arma hanno avvisato il pm minorile di turno a Bologna e, allo stesso tempo, i carabinieri hanno provveduto a denunciarlo a piede libero per violenza, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e danneggiamento aggravato ed ubriachezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento