Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Minorenne violentata in spiaggia, condannato turista svizzero

I due ragazzini si erano conosciuti durante le vacanze a Rimini quando, una notte, il giovane ha approfittato dell'amica

E' stato condannato a 2 anni, 2 mesi e 21 giorni, con la sospensione della pena e il pagamento di una provvisionale da 20mila euro, uno svizzero 20enne accusato di violenza sessuale. Lo stupro si era consumato, nella notte tra il 12 e il 13 agosto del 2016, sulla spiaggia di San Giuliano a Rimini anche se, fin da subito, i contorni della vicenda non erano stati molto chiari. La vittima, 17enne all'epoca dei fatti, era venuta in vacanza sulla Riviera insieme alla famiglia e, nello stesso albergo, aveva fatto amicizia con il ragazzo. I due avevano iniziato a frequentarsi, nonostante lei fosse fidanzata, e a uscire insieme. Galeotta fu la notte di San Lorenzo con l'intraprendente elevetico che aveva fatto la classica proposta: "vieni a vedere le stelle cadenti con me sulla spiaggia". La suddita di sua maestà aveva accettato di buon grado e, i due, si sono ritrovati sulla battigia per ammirare lo spettacolo del cielo. 

Secondo quanto poi denunciato dalla minorenne, è a questo punto che nonostante i dinieghi di lei - in un periodo del mese che non lo avrebbe consentito - lo svizzero si sarebbe cimentato in un rapporto protetto non "convenzionale". Terminato il tutto, i due giovani erano ritornati in albergo e sarebbe stato proprio il portiere notturno a notare che qualcosa non andava. La minorenne, a questo punto, si era confidata con i genitori raccontando di essere stata violentata facendo scattare la telefonata ai carabinieri che arrivarono nella struttura ricettiva.

Viste le insistenze della vittima, la 17enne era stata portata in pronto soccorso per gli accertamenti di rito ma, i sanitari, le avrebbero riscontrato solo alcuni lividi sul seno che, probabilmente, potevano essere riconducibili alla violenza subìta. I militari dell'Arma, dopo una rapida indagine, erano risaliti al 19enne svizzero che venne arrestato. Nell'interrogatorio di garanzia, il gip aveva mostrato di credere alla versione della presunta vittima e, per il ragazzo, aveva disposto la custodia cautelare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne violentata in spiaggia, condannato turista svizzero

RiminiToday è in caricamento