Minorenni terribili tra coma etilico, canne e furti nei negozi. Interviene l'Arma

Fine settimana di fuoco per i carabinieri della Provincia di Rimini che, in particolar modo, hanno puntato la loro lente di ingrandimento sui ragazzini

Sono oramai all'ordine del giorno i minorenni che diventano protagonisti di fatti di cronaca nera, dopo il 14enne arrestato per aver violentato una compagna di classe di un anno più giovane, il fine settimana ha registrato 3 gravi episodi che hanno visto coinvolti dei giovanissimi residenti nella Provincia di Rimini. Nel week end, infatti, è stato ricoverato in un ospedale dell'entroterra riminese un ragazzo di appena 13 anni finito in coma etilico dopo aver partecipato a una festa in un locale nella Provincia di Pesaro. Il giovane se la caverà con tanto spavento e alcuni giorni di riposo. Lunedì mattina, invece, i carabinieri col supporto dell'Unità Cinofila si sono presentati in una scuola media della Valconca dopo alcune segnalazioni fatte dal preside dell'istituto. Grazie al fiuto dei cani antidroga, due ragazzi sono stati trovati in possesso di alcuni grammi di marijuana e di tutto il materiale necessario per il confezionamento delle dosi che gli è valso la segnalazione in Prefettura come assuntori. L'ultimo caso che ha visto protagonista un minorenne è stato registrato a Cattolica dove, i carabinieri su segnalazione di un cittadino, hanno fermato un 16enne mentre stava tentando di scardinare il registratore di cassa di un bar, per il giovane è scattata la denuncia a piede libero.

"Nel 2013 l’Arma è intervenuta ed ha proceduto per ben 948 delitti consumati ai danni di minorenni tra furti, rapine e svariate forme di violenza e per 124 consumati da minorenni - ha sottolineato il colonello Luigi Grasso, Comandante Provinciale dei carabinieri. - Non abbasseremo mai la guardia e la nostra attenzione, soprattutto verso le fasce d’età più esposte ai rischi della criminalità, sarà sempre massima. Auspico in questo senso una sempre più qualificata collaborazione tra le Istituzioni ed assicuro che l’Arma fornirà sempre la propria disponibilità per iniziative, anche congiunte, a tutela della salute e della sicurezza dei nostri giovani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento