Pusher si muove con fare sospetto e finisce nei guai

Un operaio colombiano di 21 anni, residente a Rivalta sul Mincio di Rodico, è finito nei guai per detenzione illegale di sostanze stupefacenti

Due denunce dei Carabinieri della stazione di Misano Adriatico durante i controlli nella nottata tra martedì e mercoledì. Un operaio colombiano di 21 anni, residente a Rivalta sul Mincio di Rodico, è finito nei guai per detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Nell’ambito di un servizio in abiti civili di una nota discoteca, i militari hanno sorpreso il giovane in atteggiamento sospetto, mentre era seduto all’interno di una vettura in sosta nel parcheggio del locale.

La successiva perquisizione personale ha permesso di sequestrare 8,5 grammi di marijuana. Denunciato poi un clandestino brasiliano di 34 anni, in Italia senza fissa dimora, perchè responsabile di omessa regolarizzazione della propria posizione nel territorio nazionale, essendo privo di regolare permesso di soggiorno. Controllato in un residence in via del Giglio, i Carabinieri hanno controllato due cittadini brasiliani tra cui il predetto, risultato sprovvisto di regolare permesso di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento